rotate-mobile
social

Semi di anguria: si possono mangiare oppure fanno male?

I semi di cocomero sono ricchi di sostanze benefiche per il nostro organismo. Ecco cosa bisogna sapere

L'anguria è il frutto estivo per eccellenza, ma i semini che la caratterizzano si possono mangiare oppure no? La risposta è sì, i semini dell'anguria si possono mangiare e fanno anche bene. 

Il motivo? Sono ottimi integratori alimentari perché ricchi di fibre, proteine e antiossidanti. Circa 100 grammi di semi di anguria contiene 35 grammi di proteine.

Tra le altre proprietà segnaliamo:

  • contrastano il colesterolo
  • riducono il rischio di problemi cardiovascolari
  • rafforzano il sistema immunitario

Ma non è tutto, perché sono un'ottima fonte di vitamine del gruppo B, zinco, magnesio, manganese, fosforo, potassio, rame. Infine, fanno bene alla pelle e ai capelli grazie alla presenza di omega 6 e omega 9 in grado di riparare i danni provocati dal sole e dai vari trattamenti aggressivi.

Detto questo non vi resta che comprare la vostra anguria, e mi raccomando non buttate i semini perché potete consumarli schiacciati e sbriciolati in un'insalata o all'interno di un goloso frullato, oppure utilizzarli per realizzare in casa un'ottima maschera per capelli fai da te a base di yogurt e semi di anguria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Semi di anguria: si possono mangiare oppure fanno male?

FoggiaToday è in caricamento