← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

“Questa struttura è diventata un orinatoio pubblico”

Redazione

Salve, questa struttura sono anni che non viene più utilizzata, una volta la usava la Pizzeria il Granaio, ora è diventata un orinatoio pubblico. Il sindaco che i vigili urbani sono al corrente, ma nessuno fa niente.  Chi dette questa autorizzazione? A chi toccherebbe farla rimuovere?

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Ha guardare dalla foto non mi sembra tanto abbandonata e dopo avrà un proprietario se dopo ci sono gli incivili che la usano per andare al bagno e un altro discorso. Di strutture fatiscenti afoggia ce ne sono tantissime e meglio non parlare. Apro una parentisi su bagni pubblici ad Amsterdam mi ha detto un amico creano per strada i cosiddetti Vespasiano dove chi ha urgente bisogno lo usa.

  • Magari un controllino veloce in Comune, per verificare se all' epoca della sua installazione fu autorizzata ! In caso contrario, rimozione della struttura, velocemente, per restituire anche spazio di manovra, ad una strada già angusta.

  • Avatar anonimo di carlo
    carlo

    Scusate...ma non esiste un proprietario di quella struttura...o è stata donata a titolo gratuito a qualche benpensante dal comune? Se non se ne preoccupa il proprietario, vogliamo farlo noi? Ma va, abbiamo problemi molto più seri da risolvere, se poi qualcuno non possiede il...bagno in casa, come ha fatto notare Laura, è perché ci sono imbxxx che non si sentono persone, ma cagnolini in liberta!!!

  • Purtroppo non solo la struttura rappresentata in foto ha assunto quella funzione. L'odioso atto viene compiuto nei punti e nei luoghi più impensati della città e ad ogni ora. Solo alcuni giorni or sono, alle 15,00, ho, purtroppo, sorpreso un mascalzone autoctono, quindi foggiano, nello stesso atteggiamento in Via Arpi, in un cantuccio di fronte alla Scuola "Santa Chiara", per intenderci nell'angolo alla fine del marciapiedi ove insiste un negozio di tendaggi. Al termine i disgraziati si dileguano come avessero compiuto il gesto più inoffensivo e normale che mai. Ovvio che il livello di degrado abbia raggiunto l'apice, ma lo smarrimento di ogni dignità e pudore racconta che siamo sul serio ad un punto di non ritorno e che occorrerebbe dar vita ad una campagna di ri-educazione sui più basilari elementi di civiltà, di rispetto del senso del pudore proprio ed altrui. Se poi vi sarà qualcuno pronto ad immortalare qualcuno di quei mascalzoni ed a sottoporre lo scatto alle Forze dell'Ordine, allora non si lamentino. Prima o poi qualcuno lo farà, anzi lo spero.

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento