rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Segnalazioni

Finisce lo stato di emergenza sanitaria, inizia il caos trasporti: "Abbonati costretti a viaggiare in piedi sui bus, o restano a terra"

La denuncia di una lavoratrice: "Eliminato un mezzo sulla tratta San Marco - San Giovanni - Foggia e sulla tratta Monte - Manfredonia - Foggia. Il risultato è che il pullman su entrambe le tratte è strapieno e non si ha neanche la certezza che, se si resta in piedi, si possa raggiungere il posto di lavoro"

Salve. Sono un'infermiera che lavora al Policlinico Riuniti di Foggia. Non vivendo a Foggia, utilizzo, come molti, i mezzi pubblici. Con la fine dello stato d'emergenza Covid, è stato abolito il secondo pullman sulla tratta San Marco - San Giovanni - Foggia e sulla tratta Monte - Manfredonia - Foggia. Il risultato è che il pullman su entrambe le tratte è strapieno. La gente è costretta a viaggiare in piedi, con tutti i rischi connessi alle brusche frenate. 

Inoltre, vengono messi in difficoltà anche gli autisti. Non devono viaggiare con persone in piedi, ma per una questione etica e morale, non se la sentono di far scendere chi è rimasto in piedi, e quindi si parte lo stesso. Mi pare, però, che qualcuno sia stato lasciato a terra, perchè il numero delle persone in piedi era elevato. Quindi si paga l'abbonamento, ma non si ha la certezza di avere il posto a sedere o, peggio ancora, non si ha neanche la certezza che, se si resta in piedi, si possa raggiungere il posto di lavoro, perchè l'autista, per viaggiare in sicurezza, potrebbe far scendere chi è rimasto in piedi. Spero che possiate dare voce al nostro problema. Grazie.

Lettera firmata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finisce lo stato di emergenza sanitaria, inizia il caos trasporti: "Abbonati costretti a viaggiare in piedi sui bus, o restano a terra"

FoggiaToday è in caricamento