← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Noi di via Lenotti abbandonati: sindaco vieni a vedere il degrado

Via Monsignor Giuseppe Lenotti 129 · La Spelonca

Oltre al fatto che il Comune non finisce le opere di urbanizzazione, mancano giardino e pali della luce. E in più la ditta del verde taglia l'erba in tutta la zona tranne che davanti ai palazzi nuovi. Sindaco, dai una risposta altrimenti saremo costretti a venire a protestare davanti al Comune. Non abbiamo ricevuto risposta per l'asfalto in via Lenotti, ma noi paghiamo le tasse e all'epoca abbiamo pagato anche le opere di urbanizzazione. Sono passati tre anni, Landella rispondi. Vieni a vedere il degrado.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Hai perfettamente ragione....Gli amministratori della zona con nostro mandato stanno inviando una lettera legale ai Costruttori della zona interessata come primo passo è a seguire verrà fatto un esposto alla Procura della Repubblica. ...non abbiamo l'urbanizzazione primaria da tre anni e vorrei capire come questo sia possibile anche in termini di agibilità. ...A breve dovranno darci delle risposte.....visto che con le buone non si ottiene mai nulla!!!

    • Ovviamente il Comune è responsabile insieme ai costruttori

  • Come tutte le recenti costruzioni, le opere di urbanizzazione non si completano o meglio sarebbero ad opera del comune, non è il primo caso e manco l'ultimo...ma oramai il sindaco, dopo la batosta del 4 marzo... starà ancora piangendo... tant'è vero ke si è riempita la diga di Occhito e finalmente non avremo più rallentamenti ... com'era bella prima, la macchia gialla... quando ancora, non esisteva il cemento

    Questa è la storia
    Di uno di noi
    Anche lui nato per caso in via gluck
    In una casa, fuori città
    Gente tranquilla, che lavorava
    Là dove c'era l'erba ora c'è
    Una città
    E quella casa
    In mezzo al verde ormai
    Dove sarà
    Questo ragazzo della via gluck
    Si divertiva a giocare con me
    Ma un giorno disse
    Vado in città
    E lo diceva mentre piangeva
    Io gli domando amico
    Non sei contento
    Vai finalmente a stare in città
    Là troverai le cose che non hai avuto qui
    Potrai lavarti in casa senza andar
    Giù nel cortile
    Mio caro amico, disse
    Qui sono nato
    In questa strada
    Ora lascio il mio cuore
    Ma come fai a non capire
    È una fortuna, per voi che restate
    A piedi nudi a giocare nei prati
    Mentre là in centro respiro il cemento
    Ma verrà un giorno che ritornerò
    Ancora qui
    E sentirò l'amico treno
    Che…

    • Perfetto, hai dato anche una bella idea : perchè non fare venire in visita, alla macchia gialla, il molleggiato ?

Segnalazioni popolari

  • Crisi ipoglicemica in strada, uomo si accascia al suolo: "Così gli operatori del 118 lo hanno salvato"

  • Ferragosto con Massimo Ranieri e "quei 500 posti a sedere gestiti in modo scandaloso"

  • Topi morti nei Quartieri settecenteschi, la denuncia dei residenti: "Ecco con cosa conviviamo"

  • Foggia 'terra di nessuno' nel pomeriggio: automobilisti ignorano semafori, ci scapperà il morto"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento