← Tutte le segnalazioni

Degrado urbano

Alberi pericolanti al Rione Candelaro

Redazione

Viale Candelaro · Rione dei Preti

Salve siamo i residenti del Rione Candelaro, precisamente di piazza Eugenio Caldarazzo. Vi scriviamo ancora una volta per lamentare un problema abbastanza serio presente nel nostro quartiere,ma non preso in considerazione da chi dovrebbe amministrarci,ma forse fa orecchie da mercante.su tutto il viale candelaro,a ridosso della piazza vi sono una serie di alberi che non vengono potati da svariati anni, e col tempo le radici degli stessi sono fuori uscite dal manto stradale mettendo in pericolo i pedoni i quali corrono il rischio di inciampare e farsi male,ma non solo i rami degli alberi per il troppo peso si sono inclinati col rischio di spezzarsi da un momento all'altro,ed infine sempre la folta arbusta ha coperto quasi interamente la serie di pali dell'illuminazione pubblica lasciando quasi al buio tutto il viale nelle ore serali provocando disagi sia agli automobilisti di passaggio,e sempre i pedoni i quali rischiano di essere investiti,o scippati.abbiamo piu' volte segnalato sia alla circoscrizione arpi croci nord il problema ma anche loro fanno orecchie da mercante infischiandosene altamente dei problemi presenti nel nostro quartiere.nelle altre zone della citta' notiamo come diverse squadre della ditta che si occupa del verde pubblico provvede sempre ogni giorno,a potare,innaffiare,sistemare alberi aiuole,alberi,mentre noi dobbiamo guardare sempre in alto sperando che non ci cadino addosso gli alberi.ci auguriamo che questo ennesimo richiamo possa smuovere chi di regola provveda a sistemare la faccenda una volta per tutte.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento