← Tutte le segnalazioni

Fenomeno grave e in ascesa: è inaccettabile!

Redazione

Nel tardo pomeriggio di ieri 19 luglio, sono stati scoperti dal responsabile delle Guardie Ambientali Italiane di Manfredonia, Alessandro Manzella, un abbandono di circa trenta Sacconi Big Bag in polipropilene (vuoti) a ridosso di uno dei sciali abbandonatoli lungo la litoranea SP 141 in agro di Manfredonia.

La zona dell'abbandono dei rifiuti non rientra nel perimetro del Parco Nazionale del Gargano ma in una zona di protezione speciale (ZPS). Con gli accertamenti dei Carabinieri Forestali sul posto, si potrà capire cosa contenevano quei sacconi ed eventuali responsabilità.

Il responsabile regionale delle Guardie Ambientali Italiane Alessandro Manzella, ribadisce ancora una volta che è inaccettabile che le aree rurali vengano utilizzate come discariche a cielo aperto, depauperando un territorio curato e produttivo, inquinando la terra e il sottosuolo, arrecando un danno ingente all’imprenditore agricolo che spesso è chiamato a rimuovere i rifiuti sversati da altri, se non riesce a dimostrare di non averli prodotti. 

Si tratta di un fenomeno grave ed in escalation, dove a sversare rifiuti di ogni genere, da immondizia agli elettrodomestici fino a sacchi per la raccolta di amianto, non sono più soltanto i gruppi criminali, ma anche cittadini che scaricano nelle aree rurali ogni genere di rifiuto, oltre a materiale edilizio abbandonato dalle ditte, senza il minimo rispetto della proprietà privata degli agricoltori e arrecando un danno ambientale e di immagine incalcolabile.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

Torna su
FoggiaToday è in caricamento