Il Santuario di San Nazario Martire, l'antico e splendido eremo un tempo dedicato al culto del taumaturgo Podalirio

Un antico eremo situato alle pendici del Promontorio del Gargano in agro di Apricena in provincia di Foggia

Il Santuario di San Nazario, foto da Facebook di Michele Villani

Il Santuario di San Nazario Martire si trova vicino al meraviglioso Lago di Lesina e poco distante dal Mare Adriatico.

Alle pendici del Promontorio del Gargano e al confine di quattro comuni, ossia Poggio Imperiale, Apricena, Lesina e Sannicandro Garganico, il santuario venne edificato tra l'XI e il XIII secolo su ciò che un tempo era un luogo di culto pagano.

Infatti, secondo i racconti, in origine questo edificio religioso era dedicato al culto del taumaturgo Podalirio, le cui acque si riteneva avessero proprietà terapeutiche.

La struttura del Santuario

Il Santuario di San Nazario Martire si presenta con una piccola cappella rustica dotata di un campanile, un archetto e la croce che s'innalza verso il cielo. All'interno dell'edificio è situato un altare e la statua del Santo Martire; mentre, sulle pareti vi sono  quadri raffiguranti le grazie che il Santo concesse ai suoi devoti.

In posizione frontale rispetto all'altare si trova una pietra; questa simboleggia il luogo dove il Santo si sedeva per riposarsi durante i pellegrinaggi. Inoltre, accanto alla chiesa è possibile ammirare anche una piccola sorgente con acqua calda, che simboleggia la fonte di acqua miracolosa usata da San Nazario per curare il dolore delle ferite alle gambe.

Il Santuario oggi

Oggi il santuario è aperto ai visitatori; infatti, il luogo è divenuto meta di culto e durante la fine di luglio molti devoti si recano presso la chiesetta a onorare il Santo. 

Per quanto riguarda la struttura della chiesa, oggi è stata progettata dall'artista di San Severo Antonio D'Amico, mentre la nicchia dove è situata la statua in legno del Santo è stata realizzata da Ortisei e scolpita da Cirmolo alpestre.

Come raggiungere il Santuario

Tutti coloro che desiderano visitare il Santuario benedetto, devono percorrere la A14 per poi uscire al casello Poggio Imperiale – Lesina. Lasciata l’autostrada, bisogna affidarsi alle indicazioni stradali e percorrere la super strada a scorrimento veloce del Gargano per circa 7 km prima di giungere presso il Santuario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento