La 'Madonna della Libera', il santuario tra gli agrumeti del Gargano e il regalo dell'immagine sacra al popolo di Rodi

Il culto e la storia del magnifico Santuario della Madonna della Libera a Rodi Garganico

Il Santuario Madonna della Libera, foto di Michele Villani

La storia del santuario Madonna della Libera risale al 1453, quando alcune navi veneziane portarono in Occidente immagini e statue sacre prese dalla città di Costantinopoli per salvarle dalla distruzione turca.

Durante la navigazione, giunte in prossimità di Rodi Garganico, una delle imbarcazioni restò immobile; il capitano scese dalla nave per controllare cosa fosse accaduto, ma durante la sua permanenza a terra notò che la popolazione era tutta raccolta intorno a una immagine della Madonna adagiata su una roccia.

La stessa immagine si trovava su uno dei quadri che aveva tratto in salvo dalla città di Costantinopoli; inizialmente, pensò che qualche marinaio l’avesse trafugato e ordinò di riportarlo a bordo. L’episodio, però, si ripeté per cui il comandante ritenne che l’accaduto fosse il segno e l’espressione della volontà della Madonna di restare in quel luogo.

Quindi, regalò al popolo rodiano l'immagine sacra; successivamente, dal XVIII secolo qui iniziarono i lavori di costruzione del tempio e la chiesa - che venne consacrata il 10 ottobre 1826 - si arricchì ben presto di altari e nicchie, mentre all’esterno vi era un agrumeto, ossia uno dei simboli del territorio della cittadina garganica. La cupola, invece, venne spesso ricostruita e ristrutturata nel corso degli anni.

Il santuario è consacrato al culto della 'Madonna della Libera', il cui appellativo è connesso al fatto che, secondo la storia, la Vergine Maria ha manifestato la sua volontà di esser lasciata libera di risiedere dove preferiva, ossia a Rodi Garganico.

I festeggiamenti in suo onore hanno luogo ogni anno il 2 luglio, con messa solenne e processione durante la quale il quadro della Madonna e la statua di San Cristoforo, patrono del paese, percorrono le stade della cittadina garganica. Inoltre, proprio in onore del culto mariano, intorno al santuario si raccolgono numerosi pellegrini del luogo e dei paesi vicini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul pullman Foggia-Vieste: passeggero muore durante il viaggio, ad accorgersene l'autista

  • Ultima ora: rinvenuto cadavere di un uomo

  • Salvini contestato a San Giovanni, replica ai fischi e al coro "scemo, scemo": "Mia figlia di 7 anni più evoluta di voi"

  • Francesco è "grave ma stabile", altre ferite compatibili con un'arma da taglio: è caccia agli autori della violenta rapina

  • Ultima ora: violenta rapina in un bar di Foggia

  • Sirene e lampeggianti della polizia a Foggia: 'staffetta' per una delicata consegna di farmaci anti-covid al 'D'Avanzo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento