Giovedì, 18 Luglio 2024
social San Severo

Tutti pazzi per Giuseppina, la nonna sanseverese tifosissima dell'Inter: "Lo sono da 87 anni. Il mio segreto? Mangio di tutto"

Le immagini che la ritraevano esultante al termine della sfida con la Lazio hanno fatto il giro del web. Da 70 anni vive a Torino

Una fascetta a cingerne il capo canuto, braccia al cielo, salti di gioia per una sofferta, ma preziosa vittoria ottenuta dalla sua squadra del cuore, l’Inter. La ‘Scala del calcio’, il Meazza di Milano ha regalato una delle immagini più belle della domenica calcistica da poco trascorsa. Protagonista, una arzilla nonnina di 86 anni, inquadrata mentre esultava al termine della gara vinta dai nerazzurri sulla Lazio. Le immagini, pubblicate sui canali social del club nerazzurro hanno presto fatto il giro del web.

Grazie all’intercessione di uno dei suoi nipoti il giornalista Mediaset Marco Barzaghi è riuscito a intervistarla sul suo canale Youtube, alla quale si è presentata con la stessa fascia in testa: “Ho 86 anni, ma sono interista da 87 anni, da quando erano nella pancia di mia madre”, racconta. Giuseppina vive a Torino da quando era adolescente, ma l’accento ‘tradisce’ origini facilmente riconoscibili: “Sono nata a San Severo, provincia di Foggia”, ha raccontato.

Sono sempre stata interista, non ho mai cambiato”, ha aggiunto Giuseppina, che ha raccontato le emozioni vissute durante la gara con tanto di giudizio tecnico: "È stata una bella giornata, ma all'inizio era moscia moscia. Poi c'era quel giocatore, Correa, non mi piaceva. Da quando sta all'Inter non ha combinato mai niente".

Al termine della gara è riuscita a ottenere la maglia del suo giocatore preferito, Barella: “Stavo col cartellone, ho chiamato Ferri (il club manager dei nerazzurri, ndr) e gli ho detto che volevo la maglia di Barella e che volevo salutare i giocatori”. Il suo incontenibile entusiasmo cresce ulteriormente quando il giornalista le mostra un video-saluto di Javier Zanetti, l’idolo di Giuseppina: “Di’ a Zanetti che mi devo fare la foto assieme a lui”, la promessa che la nonnina interista strappa a Barzaghi. Le origini di Capitanata emergono nuovamente quando il giornalista le chiede quale sia il suo segreto: “Mangio di tutto, i cicatiell con i broccoletti, le orecchiette. La pasta fresca la faccio io, da quando avevo 12 anni. Faccio orecchiette per una settimana e ve le porto al campo di allenamento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti pazzi per Giuseppina, la nonna sanseverese tifosissima dell'Inter: "Lo sono da 87 anni. Il mio segreto? Mangio di tutto"
FoggiaToday è in caricamento