social

Basta rifiuti sui litorali: con 'Puliamo il mondo' i centri diurni riportano la bellezza e cancellano lo stigma

I Centri Diurni 'Itaca' e 'Arcobaleno' sono gestiti da 'Anteo' Cooperativa Sociale Onlus di Biella ed afferiscono al Centro di Salute Mentale Foggia - Troia - Lucera

Il Centro Diurno è una struttura socio sanitaria, semiresidenziale, con valenza terapeutica, riabilitativa ed educativo occupazionale, che ha come obiettivo principale il reinserimento sociale di Persone affette da disagio mentale per le quali appare opportuno un percorso terapeutico che miri al recupero, al mantenimento e miglioramento delle competenze psicomotorie, relazionali, prassiche ed ad un rinforzo dell’autonomia personale e dell’autostima per arrivare all’integrazione o reintegrazione nel proprio ambiente sociale ed educativo.

I centri diurni 'Itaca' ed 'Arcobaleno' si configurano come un luogo di ritrovo, di condivisione di esperienze e di socializzazione, e proprio per questo 'terapeutico',  poiché  consente l’uscita dall’isolamento in cui spesso rischiano di trovarsi le persone che vivono un disagio mentale. La promozione di una rete sociale fatta di  associazioni, volontari, familiari ed istituzioni è il mezzo migliore per garantire ai nostri utenti la riacquisizione dell’autonomia sociale, favorendo opportunità di inserimento lavorativo. 

Il calore delle relazioni stabilite dagli operatori con gli utenti presi in carico, rappresenta quel supporto costante di incoraggiamento a non fermarsi, a guardare dietro l’angolo della propria 'diversità', alla scoperta di un mondo che a volte appare così sconosciuto, 'lontano' e che pur ci appartiene.

Tra le attività proposte dal Centro Diurno rientrano momenti di condivisione organizzati in contesti esterni al Centro Diurno allo scopo di coinvolgere la collettività, al fine di abbattere lo stigma e il pregiudizio legato alla malattia mentale, e nello stesso tempo potenziare le competenze relazionali e l’autonomia personale e  sociale. Iniziative come questa di 'Puliamo il mondo…anche dai pregiudizi!!' ci consentono di incidere in maniera decisa sulla cultura del rispetto per l’ambiente dei nostri ragazzi oltre che di sensibilizzare i cittadini sul tema della salute mentale per contribuire ad accrescere in ognuno il senso civico e il rispetto del 'diverso'.   

Ripulire una spiaggia non è solamente un’azione concreta, con la quale i rifiuti vengono rimossi dalla natura, ma anche un gesto che veicola un buon esempio e sensibilizza sull’importanza di non abbandonare materiali inquinanti nell’ambiente e  nel contempo sulle potenzialità, spesso ignorate o sottovalutate, che hanno le persone affette da disagio mentale  e sulla possibilità anche per loro di contribuire attivamente al bene dell'intera collettività.  

I rifiuti continuano ad invadere i nostri litorali, le bellezze naturali rappresentate dalle nostre spiagge devono essere tutelate e salvaguardate con un intervento mirato alla pulizia e al decoro generale. A questo scopo anche i centri diurni di Riabilitazione Psicosociale 'Arcobaleno' ed 'Itaca' vogliono dare il loro contributo.  I ragazzi in carico, accompagnati dagli operatori, bonificheranno un’area della spiaggia di Lesina Marina (Fg) adiacente al Bosco Isola.

Il Progetto si articolerà in 5 giornate, fino a mercoledì 16 giugno, dalle ore 10:30 alle 16:00. Inoltre si lasceranno sulla spiaggia dei 'simpatici' cartelli illustrativi in legno, realizzati durante i laboratori interni ai centri diurni con messaggi di sensibilizzazione al rispetto dell’ambiente. Armati di buona volontà ed alto senso civico utenti e operatori renderanno la spiaggia oltre che pulita anche più bella e vivibile. …e con il messaggio 'Ripuliamo il mondo' per renderlo più bello, ricordiamoci di rimuovere in noi stessi anche lo stigma e il pregiudizio!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basta rifiuti sui litorali: con 'Puliamo il mondo' i centri diurni riportano la bellezza e cancellano lo stigma

FoggiaToday è in caricamento