rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
social

Caro Babbo Natale, vorrei un solo regalo ed è il Gino Lisa: "Facci volare!"

Lettera a Babbo Natale da un foggiano che sogna, un giorno, di poter volare

Caro Babbo Natale, io non voglio imparare a volare. Voglio stare con i piedi per terra e volare, sì, ma con la fantasia. Avrei voluto chiederti di donare a tutti i foggiani la possibilità di prendere ‘l’apparecchio’ dal Gino Lisa. Se ho ben capito non sarebbe stato possibile, quindi ho pensato di rinunciare al regalo con la promessa che l’anno prossimo aprirai il nostro aeroporto. Mi voglio fidare, anche se di questi tempi abbiamo imparato a non illuderci. 

Sono troppo piccolo per ricordarmi che un tempo, da qui, decollavano e atterravano gli aerei. Non vorrei però diventare troppo grande senza prima aver provato la sensazione di volare dalla mia città. Mamma e papà mi hanno assicurato che sarebbero migliaia le persone che prenderebbero volentieri un aereo da Foggia. Vorrebbero portarmi a Milano, ma il viaggio è un po’ lungo per poterlo affrontare in auto. I miei nonni, ad esempio, nonostante dicono di essere troppo grandi per fare queste cose, ci farebbero un pensierino, qualora però i tempi fossero più stretti.

Che poi, mi sono sempre chiesto - tra me e me - ma venire a Foggia in aereo non converrebbe anche a te? Ci impiegheresti meno tempo e meno fatica a portare i regali. 

P.S. Questa lettera non l’ha scritta un bambino. Sono un foggiano che ha una certa età per volare, ma non per questo smetterò mai di sognare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro Babbo Natale, vorrei un solo regalo ed è il Gino Lisa: "Facci volare!"

FoggiaToday è in caricamento