Studentesse di 'Moda' e Asd San Marco 'Insieme per donare': dalla vendita degli oggetti realizzati un aiuto per chi ha bisogno

L'iniziativa delle studentesse di indirizzo Moda dell'istituto Giannone di San Marco in Lamis e del docente e allenatore della squadra locale Asd San Marco Marcello Iannacone

E' partita giovedì 17 dicembre l'iniziativa natalizia delle studentesse dell’indirizzo Industria e Artigianato per il Made in Italy dell’istituto Giannone di San Marco in Lamis denominata 'Insieme per donare', su proposta dell'Asd San Marco, società della squadra locale di calcio che milita nel campionato di Eccellenza.

Le studentesse hanno realizzato dei manufatti artistici e artigianali che potranno essere acquistati presso Ottica Stilla di Corso Matteotti, Colorificio Pettograsso di via della Vittoria e Piante e Fiori Padre Pio di via Amendola. Il ricavato andrà a chi sta attraversando un periodo difficile. 

"L'eccezionalità del momento non ci ha impedito di creare tantissimi piccoli capolavori da destinare ad un’iniziativa benefica. Da quando il prof. Marcello Iannacone, docente della nostra scuola e mister della locale Asd, ci ha proposto di collaborare con i ragazzi dell’associazione, non abbiamo esitato un attimo e ci siamo messi all'opera entusiaste che con un piccolo contributo avremmo potuto aiutare qualcuno in difficoltà".

Sono stati realizzati circa 100 di oggetti con la tecnica dell'uncinetto, decoupage e  bricolage. "Ogni manufatto ha un valore che va ben oltre l’oggetto stesso, prezioso e ricco di tanta fantasia. E' un articolo unico, espressione della nostra creatività e abilità tecnica e artistica. Ogni prodotto è pensato e creato per allietare un momento magico e caratterizzare con l’atmosfera del Natale il proprio spazio o donarlo ad una persona cara. Creare un qualsiasi oggetto e pensare che il ricavato della sua vendita sarebbe stato donato ci ha davvero preso il cuore. Speriamo che questo nostro contributo possa aiutare a portare serenità, pace e gioia. A volte anche i piccoli gesti possono davvero essere grandi".

Altro motivo che ha spinto le studentesse ad accettare la proposta, quello di portare avanti il lavoro manifatturiero italiano e incentivare le piccole imprese. "Produrli è stato anche un modo per dare valore al tempo che siamo costretti a passare in casa e per migliorarci".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

  • La Puglia verso la zona arancione

  • Orrore nelle campagne di Cagnano, lupo trovato impiccato a un albero

  • Neve fino a quote basse e temperature in calo: oggi tempo incerto, domani sole e giovedì sera la coltre bianca

Torna su
FoggiaToday è in caricamento