rotate-mobile
social San Nicandro Garganico

La suggestiva 'Grotta dell'Angelo', sul Monte Elio uno dei tre luoghi di culto del Gargano attribuito all'Arcangelo Michele

La Grotta dell'Angelo è un luogo avvolto da una vegetazione rigogliosa e variegata, ricco di storia e di reperti di grande interesse archeologico e culturale

San Nicandro Garganico in provincia di Foggia è situato sulla parte settentrionale del Promontorio del Gargano, non lontano dal magnifico Lago di Lesina.

Dal punto di vista naturalistico il viaggiatore che giunge qui non deve perdersi la Grotta dell'Angelo, situata precisamente sul Monte Elio. Secondo la tradizione la grotta è così chiamata perché è uno tre luoghi di culto in tutto il Gargano attribuito all'Arcangelo Michele.

Come si legge su Wikipedia, la cavità si apre con un grande antro di forma semiellittica a ridosso di un ripido costone di formazione calcarea, ricco di vegetazione. Inoltre, la grotta si sviluppa orizzontalmente all'interno della collina, da cui si dipartono altre due diramazioni, una in direzione Est e una più lunga in direzione Nord.

Sono stati ritrovati diversi reperti archeologici, che ne testimoniano la presenza umana in età antica, ossia resti biologici, selci e ceramiche che vanno dal Paleolitico al Medioevo, mentre sulla parete destra sono ancora oggi ben visibili dei graffiti risalenti allo stesso periodo storico.

Sono state ritrovate anche delle tombe datate alto-medievo e, in più, la presenza di una pila circolare ricavata da un vano naturale, stanno a testimoniare che la grotta veniva usata per scopi culturali, ossia come luogo di culto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La suggestiva 'Grotta dell'Angelo', sul Monte Elio uno dei tre luoghi di culto del Gargano attribuito all'Arcangelo Michele

FoggiaToday è in caricamento