Azienda di Foggia tra i 'Grandi mieli d'Italia': cinque gocce d'oro per Iannelli, premiata per il terzo anno consecutivo

Sano, bio e controllato. Il miele della storica azienda foggiana premiata per il terzo anno consecutivo al prestigioso concorso nazionale

All’azienda agricola Iannelli Assunta il concorso nazionale più prestigioso d’Italia ha assegnato cinque premi. Si tratta di mieli millefiori bio prodotti a Foggia, Lucera, Biccari/Alberona, San Giovanni Rotondo.

La giuria del premio Grandi Mieli d’Italia ha esaminato ben 1222 mieli presentati da 472 produttori, di cui 397 millefiori, e lo scorso 20 settembre, a Castel San Pietro, ha consegnato i riconoscimenti.

All’azienda di Foggia la commissione ha assegnato due gocce d’oro per tre produzioni di millefiori ed una goccia d’oro per le altre due.

Nonostante una difficilissima annata da un punto di vista ambientale, gli apicoltori dell’azienda Iannelli sono riusciti a portare a termine un ottimo raccolto sia per quantità che per la sempre eccellente qualità.

Il premio ai cinque mieli, su sei campioni presentati, si aggiunge ai numerosi riconoscimenti ricevuti negli anni scorsi, un palmares in cui spiccano tre medaglie d’oro ed una d’argento assegnate dalla giuria internazionale di BiolMiel lo scorso anno. Grandi Mieli d’Italia, che compie quaranta anni, è tra i premi più prestigiosi del settore apistico.

Il Concorso, organizzato dall’Osservatorio Nazionale Miele e coordinato da Lucia Piana biologa tra le massime esperte a livello mondiale di Analisi Sensoriale del Mieli, impegna ogni anno decine di specialisti e giurie altamente qualificate per le analisi di selezione chimico-fisica e sensoriale.

I premi assegnati certificano qualità e provenienza. Una garanzia per il consumatore che al momento dell’acquisto è costretto a districarsi tra qualità e i prezzi stracciati di mieli esteri.In un momento delicato per l’economia italiana, acquistare prodotti a km zero significa aiutare l’intero territorio, ma anche portare in tavola alimenti sani, gustosi e controllati.

“Quando si decide di acquistare miele locale si dà forza alle aziende, alla economia locale e, allo stesso tempo, si dà valore all’ambiente, al paesaggio che ha bisogno di essere tutelato e valorizzato” sottolinea Vincenzo Pavone, apicoltore e figlio di Assunta Iannelli.

La Guida Tre Gocce d'oro 2020 fornisce le indicazioni di tutti i mieli premiati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento