rotate-mobile
social

Quando Totò era il presidente del Cerignola...e quella partita disputata allo Zaccheria

Gambe d'oro, una pellicola allegra e spensierata, girata a Cerignola, con la partecipazione straordinaria del più importante maestro della comicità italiana, Totò, nel film il barone Fontana

Lo storico film Gambe d'oro diretto da Turi Vasile nel 1958 venne girato a Cerignola e vide la partecipazione straordinaria di Totò, all'epoca già segnato dalla malattia agli occhi.

Durante le riprese la troupe si sposta a Foggia solo per girare le scene della partita; inoltre, per evitare grosse spese, gli sceneggiatori se ne inventano una a porte chiuse.

La trama è abbastanza semplice, Totò è il barone Fontana che vuole vendere, per fare soldoni la squadra di cui è presidente, il Cerignola. Nella squadra però gioca come mezzala il fidanzato della figlia, Aldo.

Della pellicola vi sono alcuni sketch rimasti memorabili, ad esempio, quando Totò esclama: “Sono un barone eletto dal popolo”, oppure “Ah, se ognuno si facesse gli incassi propri”, e “Fortuna audax Juventus”.

Le spettacolari musiche che accompagnavano il film, prodotte da Lelio Luttazzi, esaltavano ancor di più le scene di un’Italia in cui il gioco del calcio era considerato come un momento di festa e spensieratezza.

Un film allegro e vivace, bocciato però dai critici, ma ampiamente apprezzato dagli abitanti di Cerignola, che ancora oggi ricordano con piacere questa pellicola girata nel paese con il più grande maestro della comicità partenopea, Totò.

Fonti: Cerignolaonline.itWikipedia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando Totò era il presidente del Cerignola...e quella partita disputata allo Zaccheria

FoggiaToday è in caricamento