rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
social

Gianmarco Saurino lascia 'Doc', il 'suo' dott. Lazzarini è il primo medico a morire di Covid in una serie Tv

La seconda stagione di ‘Doc’ è partita con un flashback legato al febbraio 2020, all’inizio della pandemia: “La sua morte è il nostro piccolo omaggio a una categoria, quella degli operatori sanitari, che è stata tra le più colpite nei due anni di pandemia”, ha raccontato l’attore foggiano in una intervista rilasciata a Rolling Stone

L’atteso ritorno di ‘Doc – nelle tue mani’, la cui seconda stagione è partita ieri sera, ha subito fatto il botto. conquistando il 30,4% di share con oltre 7 milioni di telespettatori, più del doppio di quelli ottenuti da Canale 5 che trasmetteva il match di Coppa Italia tra Milan e Genoa.

Ma le prime due puntate della serie tv, con protagonista Luca Argentero, hanno fatto parlare di sé anche per un altro episodio importante, la morte del dott. Lorenzo Lazzarini, interpretato dall’attore foggiano Gianmarco Saurino, uno dei personaggi più amati della serie. Si è trattata, infatti, della prima morte di Covid in una serie tv.

La seconda stagione di ‘Doc’ è partita con un flashback legato al febbraio 2020, all’inizio della pandemia: “La sua morte è il nostro piccolo omaggio a una categoria, quella degli operatori sanitari, che è stata tra le più colpite nei due anni di pandemia”, ha raccontato l’attore foggiano in una intervista rilasciata a Rolling Stone.

Non è la prima volta che la pandemia irrompe in una serie sul mondo della medicina. Anche ‘Grey’s Anatomy’, il medical drama più seguito e famoso del mondo, ha dedicato all’emergenza Covid una intera stagione senza, però, che nessuno dei suoi protagonisti perdesse la vita.

Cosa che invece è accaduta nella serie in onda su Rai 1. La morte del dott. Lazzarini, che ha generato un tourbillon di commenti sui canali social, ha però una finalità ben precisa, come ha spiegato lo stesso Saurino al Corriere della Sera: “C’è stata una comunione di intenti. Dopo tanti anni di lavoro nelle serie di LuxVide e della Rai, a cui devo tutto, avevo voglia di iniziare un percorso diverso. Penso al cinema, soprattutto. Dopodiché è una scommessa sia per me che per loro, che hanno scelto di togliere uno dei personaggi principali in questo modo. Me ne vado come Lippi dopo che l’Italia vinse i Mondiali”.

Saurino ha girato ‘Summit Fever’, “un piccolo film internazionale” e ha di recente concluso le riprese di ‘I viaggiatori’, “un fantasy per cui ho preso dodici chili”.

Ma Saurino, che ha mosso i primi passi al Teatro dei Limoni, prima di trasferirsi a Roma e di frequentare il Centro sperimentale di cinematografia, non dimentica la sua prima passione: “In parallelo, voglio riprendere il teatro dopo gli anni di fermo per la pandemia. Mi ero dato come tappa i trent’anni per portare in scena Shakespeare”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gianmarco Saurino lascia 'Doc', il 'suo' dott. Lazzarini è il primo medico a morire di Covid in una serie Tv

FoggiaToday è in caricamento