social

Elezioni comunali 2013: doppia preferenza di genere, cos’è e come funziona?

Gli elettori dei Comuni sopra i 5mila abitanti possono esprimere due preferenze all'interno di una stessa lista, purché riferite a candidati di sesso opposto

Il 26 e 27 maggio 2013, undici comuni della provincia di Foggia sono chiamati al voto per eleggere i nuovi sindaci e rinnovare i rispettivi Consigli comunali. La novità di quest’anno è rappresentata dalla doppia preferenza di genere.

ELEZIONI 2013: LISTE, CANDIDATI E VADEMECUM

Ai sensi del comma 3 dell'art. 72, il voto ad una lista viene espresso barrando il contrassegno della lista prescelta. Ciascun elettore può poi esprimere un voto di preferenza per un candidato della lista da lui votata, scrivendone il cognome sull'apposita riga posta a fianco del contrassegno. I cittadini dei comuni superiori ai 5000 abitanti potranno esprimere due preferenze per i consiglieri comunali purché riguardanti candidati di sesso diverso e appartenenti alla stessa lista, pena l'annullamento della seconda preferenza. La legge n. 215 nel novembre 2012 ha come fine l'incremento della presenza delle donne anche nei Consigli, senza dover ricorrere al meccanismo delle “quote rosa”.

https://adv.strategy.it/www/delivery/lg.php?bannerid=9721&campaignid=3801&zoneid=45&loc=1&referer=https%3a%2f%2fwww.romatoday.it%2Fpolitica%2Felezioni%2Fcomunali-roma-2013%2Fdoppia-preferenza-di-genere-voto-uomo-donna.html&cb=81401e1fd4

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali 2013: doppia preferenza di genere, cos’è e come funziona?

FoggiaToday è in caricamento