menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il suggestivo Convento di Biccari, da cui si gode una vista spettacolare sui Monti Dauni e la Capitanata

Il Convento di Biccari dedicato al culto di Sant'Antonio da Padova custodisce preziose opere d'arte e altari di grande valenza artistica

Il Convento di Biccari venne eretto dopo la bolla papale del 12 marzo 1467 da parte di Matteo Stendardo, al quale venne dato il permesso di edificare una struttura per i Frati Osservanti dedicata a S. Antonio da Padova

L'edificio fu costruito con un ampio e luminosissimo chiosco, ed è situato sulla parte più alta del paese dal cui si può ammirare un panorama mozzafiato della Capitanata e dei Monti Dauni.

Come riportato sul sito istituzionale del comune, nel 1776 il convento, invece, fu destinato a luogo di studio teologico, mentre nel 1811 con il decreto di Gioacchino Murat fu adibito a caserma, e riaperto al culto solo nel 1819.

Successivamente, più precisamente dopo la soppressione degli ordini monastici, il Convento fu acquistato dal Padre Provinciale dei Frati Minori e adibito a studentato e noviziato con cattedre dedicate all'insegnamento di filosofia e teologia.

Oggi la struttura è stata recentemente restaurata; infatti, oltre ad altari pregiati e sofisticati dal punto di vista artistico, qui vi sono custodite alcune tele importanti come la "Natività", e il coro ligneo scolpito da Mastro Giuseppe Lucera nel lontano 1924.

Fonte: Comune di Biccari - sito istituzionale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento