Venerdì, 14 Maggio 2021
social

Babalù e una libreria colorata per i bambini dell'ospedale di San Severo. Non si arresta l’onda solidale de Il Cuore di Foggia

Continua il progetto 'Dipingiamo l’ospedale' dei clown dottori foggiani. Ricordato l’esempio di Antonio Lena, vittima del Covid. Jole Figurella: 'Modello di sensibilità e umanità'

L’onda colorata di solidarietà dei nasi rossi foggiani non si arresta. Ieri mattina i clown dottori de Il Cuore Foggia hanno consegnato al reparto di Pediatria dell’ospedale 'Masselli-Mascia' di San Severo due Babalù, testaletto colorati a forma di draghetto, realizzati in legno di betulla con un certificato di conformità rilasciato dalla azienda produttrice. Ma non solo. È stata donata anche una libreria che renderà più allegro il reparto.

L’iniziativa fa parte del progetto 'Dipingiamo l’ospedale', iniziato lo scorso anno. I clown dottori hanno dipinto tutto il reparto di Pediatria e ora stanno contribuendo a rendere più accogliente l’ambiente con elementi di arredo colorati.

Il nastro verde, simbolo di speranza, è stato tagliato dalla dottoressa Ferrara e dalla caposala della Pediatria Carmela Caposiena, insieme con i clown dottori della delegazione di San Severo.

L’obiettivo del progetto – spiega la presidente, Jole Figurella - è l’umanizzazione delle cure, soprattutto per i bambini che sono costretti all’ospedalizzazione. È stato possibile acquistare gli arredi con i fondi associativi ma anche grazie a numerosi donatori di San Severo, di Apricena e Torremaggiore. L’evento è stato dedicato alla memoria di Antonio Lena, vittima del Covid: un uomo noto per la sua sensibilità e umanità. Il suo ricordo vivo è stato testimoniato dalla moglie e dai suoi collaboratori dell’agenzia ‘Easy Service Coop’ di San Severo. Colgo l’occasione – conclude - per ringraziare il Direttore Generale della Asl Foggia, Vito Piazzolla e il Direttore Sanitario del Distretto Antonietta Costantino per la disponibilità e sensibilità dimostrate nei confronti dell’associazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Babalù e una libreria colorata per i bambini dell'ospedale di San Severo. Non si arresta l’onda solidale de Il Cuore di Foggia

FoggiaToday è in caricamento