rotate-mobile
social Torremaggiore

Comitato dona due pannelli con storia e foto dell'ospedale San Giacomo

Da qualche giorno nella sala d’attesa del punto di primo intervento del Pta Nicola Bellantuono (ex San Giacomo) di Torremaggiore sono stati localizzati due tableau commemorativi inerenti la storia dell’ospedale San Giacomo

Nei mesi scorsi il comitato aveva avviato una ricerca tramite gli archivi fotografici personali dei sanitari che hanno lavorato al San Giacomo per realizzare due tableau, uno meramente fotografico e l’altro descrittivo della storia dei reparti del San Giacomo.

Nel primo pannello sono presenti le foto storiche dal fondatore dell’ospedale San Giacomo prof. Salvatore Ciaccia ai sanitari che si sono susseguiti fino ai giorni nostri. Nel secondo pannello sono invece presenti le descrizioni dettagliate degli organigrammi dei primari e dei dirigenti medici che si sono susseguiti per ogni reparto. E’ presente anche la cronistoria dei direttori sanitari, dei commissari, dei cappellani, del servizio ambulanza prima dell’avvento del 118 ( avvenuto nel 2002 in Puglia) ed infine anche una completa descrizione sul funzionamento e l’organizzazione del pronto soccorso prima e dopo la legge Mariotti del 1968.

Per commemorare ed evidenziare la nostra identità ospedaliera siamo partiti dalle foto del fondatore del San Giacomo nella persona del prof. Salvatore Ciaccia (1895-1981) ed abbiamo proseguito con l’inserimento di altre foto di vita ospedaliera vissuta dai sanitari di tutti i reparti inclusa l’attività chirurgica in sala operatoria. Tutti i sanitari che si sono susseguiti hanno contribuito a scrivere una importante pagina di storia della sanità pubblica del nostro territorio e di riferimento per i territori limitrofi. Ogni reparto ha dato il suo apporto per l’utenza ma nello specifico il reparto di medicina con servizio di cardiologia e di unità coronarica con l’ annessa attività di elettrofisiologia e di impianti di pacemaker ha rappresentato la massima espressione della vitalità del San Giacomo. Siamo negli anni Ottanta e fu fatta realizzare anche una elipista per il trasporto dei cardiopatici acuti dal Gargano al San Giacomo con l’eliambulanza. Il modello Torremaggiore ha ridotto i rischi di morte improvvisa e di danno irreparabile al cuore. Negli altri ospedali pubblici, privati ed ecclesiastici della Capitanata non esisteva nulla di tutto ciò. Non possiamo dimenticare tutto ciò! L’intero lavoro di ricerca è stato realizzato per valorizzare la nostra identità ospedaliera e per evidenziare con degli scatti rappresentativi i principali protagonisti del nosocomio. A tutti loro va la nostra riconoscenza e gratitudine per aver risposto con efficacia alle esigenze sanitarie del nostro territorio. Ringraziamo altresì la famiglia Ciaccia e tutti gli ex sanitari che hanno aderito alla nostra richiesta fornendoci il materiale per la realizzazione dei pannelli. Infine sentitamente ringraziamo per l’accettazione della nostra donazione l’ufficio relazioni con il pubblico dell’Asl Fg, la direzione generale dell’Asl Fg, la direzione sanitaria dell’Asl Fg, la direzione del distretto socio sanitario San Severo 51, la referente del pta di Torremaggiore e la direzione del dipartimento emergenza urgenza territoriale dell’Asl Fg." E’ il commento del presidente civico Michele Antonucci.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato dona due pannelli con storia e foto dell'ospedale San Giacomo

FoggiaToday è in caricamento