Il Castello di Lucera, la fortezza svevo-angioina e monumento nazionale dove tutto sembra sospeso nel tempo

Domina il Tavoliere delle Puglie ed è il simbolo più importante della città di Lucera, stiamo parlando della Fortezza Svevo-Angioina

Il castello di Lucera

Il Castello di Lucera, noto anche come Fortezza Svevo-Angioina, è un edificio storico di origine militare risalente al XIII secolo.

Uno dei simboli più rilevanti della città di Lucera posto sulla sommità del Monte Albano; la cinta muraria si estende all'incirca per 1 km ed è caratterizzata da ben quindici torri poste lunghi tutti i quattro lati del castello, da nord a sud.

Oggi tutta la zona è una vera e propria area archeologica, nella quale sono state rinvenute tracce di varie civiltà risalenti ad epoche differenti: resti paleocristiani, ruderi di età romana e capanne neolitiche.

Cenni storici

Monte Albano è sempre stato considerato un punto strategico fondamentale perché domina tutto il Tavoliere delle Puglie; per tale ragione, sin dal III millennio a.C. ospitò diverse popolazioni neolitiche.

Gli insediamenti successivi risalgono, invece, al periodo Dauno durante il quale sono state rinvenute alcune ceramiche, che documentano l'occupazione dei sito durante l'età del bronzo. Colle Albano fu anche luogo dell'acropoli della Lucera romana, di cui oggi si conservano alcuni resti archeologici nella zona adiacente la Torre della Leonessa.

A partire da 1223 Federico II trasformò questo luogo in un insediamento musulmano, perché vi fece deportare i Saraceni di Sicilia. Solo dal 1268, Carlo I D'Angiò iniziò a far erigere la fortezza di Lucera, che divenne un importantissimo edificio militare, all'interno del quale furono edificate caserme, case e una chiesa gotica. 

L'intera fortezza e la cittadella militare al suo interno vennero annientate dopo il 1300; solo nel XIX secolo iniziarono i primissimi lavori di restauro e ristrutturazione, fino al 1871 anno in cui il Castello di Lucera fu dichiarato Monumento nazionale.

Nel 2016 e nel 2017 sia la Regione Puglia sia il Ministero dei Beni Culturali hanno investito milioni di euro per favorire la riqualificazione e il restauro dell'intero Castello di Lucera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento