social

Il Bosco Paduli, l'incantevole riserva naturale dei Monti Dauni tra alberi secolari e diverse specie animali

Il Bosco Paduli a soli 5 km da Accadia, sulla strada per Deliceto, è una riserva naturale di grande interesse ambientale ed ecologico

Bosco Paduli, foto Carlo D'Alessandro

Continua il nostro viaggio alla scoperta del nostro territorio regionale. A circa cinque chilometri da Accadia, sulla strada per Deliceto, si trova il Bosco Paduli, il cui nome deriverebbe dagli allagamenti causati dalle piene dei ruscelli che attraversano il bosco scendendo dal Monte Tre Titoli. 

Tutta la zona è caratterizzata da una vegetazione folta ed estremamente variegata, fatta di querce, cerri e roverelle; inoltre, addentrandosi nel bosco è possibile ammirare numerosi esemplari di alberi secolari che popolano il cuore dell'area naturalistica. Non è tutto, perché anche la fauna che lo anima è molto diversificata, tra cui troviamo il gufo, il nibbio e l'allocco, ma anche la volpe, il cinghiale, il lupo e il tasso.

L'area è una delle mete ideali per trekking ed escursioni; in più, vi sono anche zone attrezzate per scampagnate, passeggiate a cavallo e pic-nic con tutta la famiglia.

Il Bosco Paduli è, inoltre, conosciuto perché è il palcoscenico del concerto finale del Festival Accadia Blues, che si svolge ogni anno la terza domenica del mese di luglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Bosco Paduli, l'incantevole riserva naturale dei Monti Dauni tra alberi secolari e diverse specie animali

FoggiaToday è in caricamento