social

La borsa frigo si può portare nei lidi: i gestori non possono vietare ai clienti il consumo di cibo e bevande portati da casa

Sembrerebbe invece che alcuni lidi delle coste foggiane e pugliesi vietino l’ingresso della borsa frigo o comunque la portare alimenti da casa obbligando i bagnanti a consumare presso la struttura

L’ordinanza balneare della Regione Puglia parla chiaro: all’articolo 4 delle prescrizioni sull’uso del demanio marittimo, alla lettera F, si legge che è vietato accendere fuochi o fare uso di fornelli ed allestire pic-nic con tavolini e sedie in aree non allo scopo riservate, ma è sempre consentito, sulle spiagge e sulle aree demaniali, introdurre alimenti specifici e/o dispositivi medici di emergenza negli opportuni contenitori (es. borse termiche) nonché consumare alimenti/bevande, anche se non acquistati in loco, in misura e modalità consona all’ambito pubblico.

Sembrerebbe invece che alcuni lidi delle coste foggiane e pugliesi vietino l’ingresso della borsa frigo o comunque di portare alimenti da casa obbligando i bagnanti a consumare presso la struttura.

È successo a una madre con quattro figli a Vieste, che a fronte di una spesa di 25 euro per l'ombrellone, non avrebbe potuto entrare con la borsa frigo.

Inoltre sulle aree demaniali marittime pugliesi, al fine di favorire la sostenibilità ambientale delle spiagge e preservare l’ambiente marino, durante il periodo ordinariamente riservato alla balneazione, è vietato l’utilizzo di materiale monouso per alimenti (piatti, bicchieri, posate, cannucce) che non sia realizzato in materiale biodegradabile e compostabile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La borsa frigo si può portare nei lidi: i gestori non possono vietare ai clienti il consumo di cibo e bevande portati da casa

FoggiaToday è in caricamento