rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
social

Torna il Premio Lupo, il concorso letterario che fa dialogare territori e cultura

Pronto il bando. La direzione artistica dell'evento è di nuovo affidata alla Piccola Compagnia Impertinente

È stato pubblicato il bando della 15esima edizione del 'Premio Lupo', il prestigioso concorso letterario che è un incontro di territori e cultura. Anche quest’anno, infatti, i comuni promotori che sostengono il progetto sono sei, divisi equamente tra Campania e Puglia, tra le province di Benevento e Foggia: Roseto Valfortore, Castelluccio Valmaggiore, Faeto, Foiano Valfortore, San Bartolomeo in Galdo e Castelfranco in Miscano.

La direzione artistica del premio è di nuovo affidata alla Piccola Compagnia Impertinente, che arricchisce l’iniziativa proponendo una serie di eventi collaterali. Nell'idea progettuale della compagnia teatrale foggiana, infatti, non c'è soltanto il concorso, ma un ritorno culturale che mira a dare un’ulteriore opportunità ai comuni promotori attraverso il teatro, la musica, le presentazioni editoriali e gli incontri culturali, con una particolare attenzione alla destagionalizzazione degli eventi stessi.

In effetti, nell’ultimo triennio, con la seconda gestione della Pci, che aveva già diretto il contest nel 2011 e 2012, il Premio Lupo ha riscosso un grande successo, sia per il numero di racconti inviati, sia per le premiazioni e gli eventi legati al premio. L’anno scorso è stato raggiunto il record di racconti partecipanti, più di 400, provenienti da tutta Italia e dall'estero.

L’edizione 2022 dà a chiunque l’occasione di misurare il proprio talento letterario attraverso tre generi: drama, comedy e drama-comedy. La forma resta quella del racconto breve, con un limite massimo di 9 mila battute. Il bando è pubblicato sul sito www.premiolupo.com e la scadenza per inviare i racconti è il 1 agosto 2022. Gli elaborati vanno spediti via mail all’indirizzo info@premiolupo.com.

La partecipazione è gratuita e libera. Una commissione giudicatrice, composta da un rappresentante di ciascun comune promotore, valuterà i testi in base ai macrocriteri della forza narrativa, dell’originalità della forma e dello stile. Per ogni categoria è previsto un premio di 700 euro più un buono libri di 50 euro spendibile presso la libreria Ubik di Foggia, che anche quest’anno è partner del concorso.

"Siamo felici di poter continuare il discorso intrapreso negli anni precedenti con i comuni promotori", dichiara Pierluigi Bevilacqua, direttore artistico della Piccola Compagnia Impertinente – poiché il Premio Lupo vuole diventare sempre di più un punto di riferimento culturale legato alla letteratura. Tuttavia, per crescere è necessario coinvolgere le istituzioni scolastiche, che è l’obiettivo di questa edizione, negli eventi legati alla premiazione. Purtroppo la pandemia ci ha fatto rinviare per due anni l'appuntamento con le scuole, ma siamo convinti che la letteratura debba coerentemente passare per una condivisione culturale con gli enti scolastici dei comuni coinvolti, per poter incrementare il dialogo e la crescita delle comunità e dei cittadini"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il Premio Lupo, il concorso letterario che fa dialogare territori e cultura

FoggiaToday è in caricamento