rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
social

Alessandra Carrillo a Foggia per presentare il docu-film 'Ralph De Palma'

La mamma del passato - dalla Biccari di inizio ‘900 alla Roma anni ‘60 su Netflix - e la passione per lo sport tra automobilismo, calcio e boxe

L’attrice foggiana Alessandra Carrillo torna a Foggia per presentare, assieme al regista Antonio Silvestre, il docufilm 'Ralph De Palma – L’Uomo più Veloce del Mondo' all’interno del 'Foggia Festival Sport Story' che chiude la kermesse all’insegna dei motori.

Sabato 11 dicembre, alle ore 18, nell’Auditorium della Biblioteca Provinciale 'La Magna Capitana' sarà proiettato il film, ispirato all’omonimo libro di Maurizio De Tullio, che racconta la leggenda dell’unico italiano ad aver vinto la '500 Miglia' di Indianapolis nel 1915 e realizzato il record del mondo di velocità sulla spiaggia di Daytona Beach nel 1919. Famoso negli Stati Uniti, quasi sconosciuto in Italia: Ralph De Palma.

La proiezione filmica del lungometraggio (prodotto da MAC Film in collaborazione con Twister Film) che ricorda e celebra la figura di colui che in America fu eletto come miglior pilota della storia dell’automobilismo è completamente gratuita e con ingresso libero fino ad esaurimento posti (è necessario il Super Green Pass). Alessandra Carrillo ne è la protagonista femminile, mamma di Ralph De Palma, interpretato da Alessandro Tersigni (Il Paradiso delle Signore) e da bambino dal piccolo Andrea Rizzi.

Il narratore della storia è Simone Montedoro (Don Matteo) e completano il cast i pugliesi Vincenzo De Michele (Lolita, Imma Tataranni) e Urbano Silvestre. Ralph nacque a Biccari (Fg) nel 1882 ed emigrò negli Stati Uniti nel 1893. Ed è proprio questo il passaggio più forte per una madre che vede partire i propri figli per l'America in cerca di un futuro migliore: un momento di dolore estremo, colto anche nel video 'Dopo il Black Out – Torneremo ad Abbracciarci', un collage di emozioni realizzato dall’Apulia Film Commission durante il lockdown.

E’ stata un’esperienza intensa e forte di cui sono grata ad Antonio Silvestre, che è riuscito a raccontare e le gesta del pilota Ralph e i momenti più intimi e familiari delle origini a Biccari quando ancora si chiamava Raffaele” commenta Alessandra. “Da foggiana (..) sapere che ci sono delle storie così belle da raccontare rende ancora più piacevole il prenderne parte” aggiunge l’attrice nel video di backstage dedicato ai genitori di Ralph. Una mamma del passato che affronta i dolori e la speranza di futuro: è un ruolo che torna nella vita artistica di Alessandra. Dal 30 settembre scorso è infatti nel cast di 'Luna Park', una serie originale Netflix, prodotta da Fandango, ambientata nella Roma degli anni ‘60 (scritta da Isabella Aguilar e diretta da Leonardo D’Agostini e Anna Negri) che racconta principalmente l’incontro tra due mondi, la Roma bene di Rosa (Lia Grieco) ed il Luna Park di Nora (Simona Tabasco) nell’intreccio di segreti ed intrighi delle due famiglie.

In 'Luna Park' interpreta Tina, una giostraia che nel passato ha dovuto crescere suo figlio da sola durante la guerra, e che vive il Luna Park come la sua famiglia, tra misteri e ritorni. Mamma di Celeste, interpretato da Matteo Olivetti (La Terra dell’Abbastanza). E’ una mamma che si è rimboccata le maniche e che guarda avanti, che non si è lasciata sconfiggere dal tempo, dalla guerra e dalle cattiverie: una mamma che cerca nel sorriso la sua forza.

Sorriso che è il punto di forza della stessa Carrillo: una vita in continua evoluzione. Dalle reti locali a seguire il Foggia Calcio da ragazza, alla vita da manager d’azienda all’estero ed ora dedita all’arte. E talvolta, riesce ad unire le sue passioni.

Come nello stesso 'Ralph De Palma – L’Uomo più Veloce del Mondo' si vede nel docu-film, infatti, che il pilota è stato d’ispirazione per un’altra leggenda tutta italiana dell’automobilismo, Enzo Ferrari. Ed Alessandra è stata da sempre un’appassionata Ferrari (tanto da diventare anche Socio Onorario del Club Ferrari Veglie) e di sport in generale. Riparte infatti già domenica 12 per essere presente alla proiezione al Cinema Il Piccolissimo di Ciampino (Rm) alle 18.30 di un altro film sullo sport a cui ha preso parte: 'Upside Down' di Luca Tornatore, girato in Puglia lo scorso anno. Un film che esalta l’importanza dello sport (la boxe in questo caso) nella crescita personale e sociale di persone 'speciali'.

La passione per lo sport nasce dalla sfida con se stessi prima di tutto: un modo di mettersi alla prova e di crescere insieme agli altri tra vittorie e sconfitte. Perché tutto aiuta a crescere. Anche De Palma, l’uomo più veloce del mondo, è ricordato per una sua sconfitta: ma la caparbietà con cui l’ha portata avanti, a testa alta, l’ha reso quasi più famoso del suo record di velocità” conclude Alessandra “Venite a vedere il film su Ralph per saperne di più!”.

ralph de palma docu film

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandra Carrillo a Foggia per presentare il docu-film 'Ralph De Palma'

FoggiaToday è in caricamento