menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli agrumi del Gargano, terra di arance e limoni: dal 'biondo' dolce e succoso all'antica varietà del 'femminillo'

Alla scoperta degli agrumi del Gargano, una produzione divenuta Presidio Slow Food

La produzione di agrumi è ciò che caratterizza il territorio del Gargano. A favorire questo tipo di agricoltura vi è il clima e il terreno; infatti, sono proprio gli agrumeti a simboleggiare l’identità culturale di diversi paesi, come Rodi Garganico definito il paese dei limoni e Vico il paese delle arance.

In questo territorio gli agrumi sono presenti tutto l'anno: da aprile a maggio si trovano le arance bionde, durante l'inverno ci sono le 'Durette', prive di semi e con una polpa croccante

Queste non sono le uniche varietà coltivate sul territorio, un'altra tipologia molto apprezzata è il melangolo, ossia un’arancia medio-piccola, dal colore rosso intenso e con buccia sottilissima.

Non possiamo, inoltre, dimenticare il 'Biondo del Gargano', una tipologia che matura in primavera, dal sapore dolce e succoso, e il Femminello del Gargano definita una delle varietà di limone più antica d’Italia.

Gli agrumi tra Vico e Rodi sono utilizzati anche per la preparazione di confetture, marmellate, liquori, frutta candita e limoncelli. Tutta la produzione del Gargano rende questa terra davvero speciale, perché è l'unica zona della costa adriatica dove si coltivano questi frutti, divenuti anche Presidio Slow Food.

Fonti: Turismo.it; Fondazione Slow Food

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento