menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accadia, il borgo blues nel cuore dei Monti Dauni delle suggestive gole e dell'incantevole bosco Paduli

Partiamo alla scoperta di Accadia, un piccolo paese situato nel cuore dell'Appennino Dauno

Il comune di Accadia, Acchedìe in dialetto, si trova a circa 650 metri di altitudine. Posto nel cuore dei Monti Dauni, il paese ha origini molto antiche e con le sue caratteristiche case scavate nella roccia, perfettamente conservate nel Rione Fossi, è un luogo assolutamente da conoscere e visitare.

La storia di Accadia è precedente all’anno mille, e il primo nucleo abitativo secondo la storia sarebbe sorto sulle rovine della città dedicata alla dea Eca, Acca Dia, da cui deriva il nome del borgo.

Cosa vedere ad Accadia

Il viaggiatore che giunge qui potrà ammirare diversi edifici religiosi, come la chiesa matrice di San Pietro e Paolo, datata 1098 e successivamente danneggiata dai terremoti del 1456 e del 1930.

Tra i monumenti più caratteristici meritano una visita la Fontana Monumentale con la Torre dell’Orologio e il Santuario della Madonna del Carmine, arroccato sulla cima del monte Crispignano. Anche il Museo civico di Accadia rientra tra le attrattive del posto; qui sono conservati i resti archeologici che narrano la storia del paese.

Gli appassionati di natura e trekking possono visitare Bosco Paduli, situato a pochi chilometri di distanza dal paese, e le Gole di Accadia.

Cosa fare ad Accadia

Il borgo è rinomato per i falò di San Sebastiano, patrono del paese, che hanno luogo il 20 gennaio con annessa processione e benedizione dei fuochi, che aprono i festeggiamenti tra degustazioni, balli folcloristici e musiche dal vivo.

Inoltre, tra le ricorrenze a carattere religioso la prima domenica di maggio si tiene il pellegrinaggio alla Madonna del Carmine, mentre a luglio la festa in onore della Madonna.

Durante il periodo estivo, invece, imperdibile è il festival di musica blues, Accadia Blues, che anima il borgo per tutto il mese di luglio con cabaret, spettacoli teatrali, concerti, mostre e molto altro ancora. In autunno il paese si tinge di uva e vino con la sagra dell'uva, mentre tra le feste paesane segnaliamo Appennino Arti'nfest.

Fonti: Borghi Autentici; Wikipedia

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento