settimana San Severo

Lo scacchiere giallonero si arricchisce: arrivano Tortù e l'under Sabatino

Il primo, scuola Pesaro, è reduce da un triennio da protagonista con la maglia della Virtus Salerno. Sabatino arriva dalla Givova Scafati

Nuovo arrivo in casa Cestistica Città di San Severo si tratta dell’ala Lorenzo Tortù. L’atleta classe 1993 nativo di Atri, anch'egli scuola Pesaro, è reduce da un triennio da protagonista con la maglia della Virtus Salerno con circa 15 punti a partita 8 rimbalzi e 20 di valutazione media. In precedenza era stato tra i top scorer della stagione 2017/18 in maglia Senigallia conclusa con un eloquente 19.3 di media. Un autentico top player della cadetteria, Tortù fa dell’altezza (202 cm) e della prestanza fisica il suo principale punto di forza. Efficace dal perimetro ma anche in post basso, Lorenzo nel pieno della maturità potrebbe ritagliarsi uno spazio importante nelle fila giallonera a disposizione di Luca Bechi ed il suo staff come confermato dall’assistant coach Giacomo Piersante:

“Lorenzo sposa il progetto giallonero con grande ardore; dopo essere diventato un giocatore dominante in Serie B, aveva il desiderio di mettersi in gioco e misurarsi nella categoria superiore. La sua fisicità e grande determinazione sarà un’aggiunta importante per il nostro roster. Siamo felici di aver in squadra un giocatore cosi ambizioso, affamato e desideroso di migliorarsi giorno dopo giorno per raggiungere insieme l’obiettivo salvezza”.

“Sono onorato – dichiara Tortù – di vestire i colori gialloneri e di poter rappresentare la città di San Severo in giro per Italia. So cosa vuol dire giocare contro la Cestistica, conosco il calore dei sanseveresi e sono convinto che, qualcosa ci dovesse essere la possibilità, i nostri tifosi ci daranno la spinta necessaria per cercare di portare a casa il maggior numero di vittorie possibili e fare del “Falcone e Borsellino” il nostro fortino. Sono pronto per mettermi a disposizione del coach ed il suo staff. Forza neri, sempre”.

L'ingaggio di Tortù segue quello del giovane under Antonino Sabatino. Play/guardia nativo di Caserta, classe 2000, muove i primi passi nel San Michele Maddaloni prima di trasferirsi alla Scandone Avellino nella stagione 2018/2019. Nel 2019/2020, inizia con il Basket Cecina in serie B a 5,6 punti di media e poi il trasferimento in A2 all’Eurobasket Roma con cui ha giocato circa 15′ di media a 3,7 punti. Nella scorsa annata sportiva ancora in A2 in maglia Givova Scafati dove ha chiuso a 6,9 punti di media con il massimo stagionale di 9 punti proprio contro San Severo, prima di passare alla Kienergia Rieti dove ha ulteriormente implementato minutaggio ed esperienza concludendo con una media di 9 punti. Singolare è un dato: Antonino, nella sua penultima esperienza salernitana, ha registrato il suo massimo stagionale proprio contro la Cestistica. Oggi, per uno strano caso del destino, le vie di Sabatino e San Severo si incrociano con l’augurio che la destinazione finale porti a tante vittorie.

“Seppur giovanissimo – spiega il general manager Pino Sollazzo – Sabatino è destinato a ricoprire un ruolo molto importante all’interno del nostro progetto sportivo. Un prospetto interessantissimo ed una risorsa preziosa che si va ad aggiungere al nostro roster in costruzione”.

“Dai primissimi feedback ho percepito che la trattativa sarebbe andata a buon fine - il commento del neoacquisto giallonero - e la conferma è arrivata scambiando opinioni con il coach Luca Bechi. Mi ha spiegato i suoi principi, l’dea che vorrebbe dare alla squadra e ho condiviso ogni singola parola. Per me San Severo rappresenta un ennesimo banco di prova vista anche la mia giovane età e dico grazie alla società per avermi dato questa opportunità. Adesso, sono curioso di arrivare in città ed allenarmi con grinta e spirito di sacrificio nel mio nuovo palazzetto. Saluto anche i tifosi con l’immancabile motto… Forza neri!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo scacchiere giallonero si arricchisce: arrivano Tortù e l'under Sabatino

FoggiaToday è in caricamento