Didattica a distanza: la polizia locale collabora con l'istituto 'Tommasone-Alighieri' per la consegna degli strumenti

Su istanza del Dirigente Scolastico Francesca Chiechi, il comandante del corpo di polizia locale di Lucera ha risposto con grande disponibilità e professionalità assicurando di provvedere celermente alla consegna a domicilio dei device e degli strumenti di proprietà della scuola

L’emergenza sanitaria che il mondo sta vivendo ha modificato il quotidiano di ognuno di noi. Il lockdown necessariamente imposto dal Governo allo scopo di limitare la diffusione del virus Covid-19 ha fatto sì che ogni nostra azione si riscrivesse in una modalità tale da dover evitare il più possibile ogni forma di assembramento e anche solo di compresenza di persone nel medesimo luogo, specie quando non è possibile assicurare il distanziamento sociale. Lo smart working, ove possibile, è stata la misura più adottata e con essa anche lo smart schooling, ovvero la didattica a distanza, o Dad. Una sfida nuova a cui la scuola ha risposto attivandosi nelle modalità indicate dalle linee guida indicate dal MI, ovvero nella modalità scuola da casa, per docenti e alunni. 

La tecnologia dunque è lo strumento fondamentale che permette alle due parti –scuola e alunni - di interagire, di rimanere in contatto, di continuare il dialogo educativo, di procedere sul percorso bruscamente interrotto dalla pandemia. Per realizzare ciò occorre semplicemente un device, computer, tablet o smartphone che sia, ed un collegamento ad Internet per accedere in piattaforma, strumenti di uso comune ma che a volte possono non essere disponibili. Per evitare che questo impedimento sia motivo di esclusione di alcuni dalla didattica a distanza le scuole si sono prontamente attivate per fornire, in comodato d’uso, gli strumenti necessari a tutti gli alunni a cui possano servire. 

L’istituto ‘Tommasone – Alighieri’ di Lucera nel suo percorso di scuola a distanza, al fine di permettere a tutti i suoi studenti di essere in contatto con i propri docenti e soprattutto di partecipare alle lezioni in piattaforma, ha messo a disposizione dei suoi alunni mezzi tecnologici e anche strumenti musicali per gli alunni dei corsi di musica della scuola e, nel pieno rispetto e osservanza delle indicazioni del Governo in fatto di contenimento del contagio, ha chiesto la preziosa collaborazione della Polizia Locale cittadina per la consegna degli stessi alle famiglie ne hanno fatto richiesta. 

Su istanza del Dirigente Scolastico Francesca Chiechi, il comandante del corpo di polizia locale di Lucera ha risposto con grande disponibilità e professionalità assicurando di provvedere celermente alla consegna a domicilio dei device e degli strumenti di proprietà della scuola, da assegnare in comodato d’uso gratuito, in modalità contacless (senza contatto diretto con alcuna persona) in modo, dunque, esente da rischi di contagio di sorta,  e in borghese, al fine di tutelare appieno il diritto alla riservatezza delle famiglie. La scuola e gli organi di polizia del territorio dunque, ancora una volta, collaborano per assicurare un servizio resosi necessario per il bene dei propri cittadini, anche e soprattutto dei più giovani, perché nell’isolamento forzato della pandemia restare in contatto, continuare a sentirsi parte di una comunità quale quella scolastica è di fondamentale importanza. Pur nell’eccezionalità della situazione, ciò assicura continuità con la vita così come la si conosceva prima del Covid-19 e questo dona a tutti, grandi e piccoli, la forza di resistere ed affrontare la sfida contro il virus.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento