rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Scuola

Alessandro Nigro Imperiale torna a Foggia: il miglior sommelier d'Italia sale in cattedra all'Einaudi

L'incontro sarà l'occasione, per i giovani aspiranti chef e sommelier, per entrare in contatto con un protagonista del mondo della ristorazione, che vanta notevoli esperienze anche all'estero, e per ascoltare i suoi preziosi insegnamenti. In serata appuntamento all'Hotel Corona

Alessandro Nigro Imperiale torna a Foggia: il miglior sommelier d'Italia sale in cattedra per gli studenti dell'istituto 'Einaudi'. L'appuntamento è fissato il prossimo venerdì 20 gennaio, quando il giovane e talentuoso tastevin foggiano, recentemente premiato quale 'Miglior Sommelier d'Italia - Premio Trentodoc', nonché membro della locale delegazione Ais (Associazione Italiana Sommelier), sarà ospitato presso la sede di Via Napoli 103 dell'Einaudi, per incontrare gli alunni dell'Indirizzo Enogastronomia ed Ospitalità Alberghiera. L'incontro sarà l'occasione, per i giovani aspiranti chef e sommelier, per entrare in contatto con un protagonista del mondo della ristorazione, che vanta notevoli esperienze anche all'estero, e per ascoltare i suoi preziosi insegnamenti.

Alle 20.30, presso la sala ricevimenti Corte Corona di viale degli Aviatori Km 3 a Foggia, con 'Mesdames et Messieurs', si svolgerà un incontro culturale attorno al vino organizzato dalla Delegazione di Foggia dell’AIS (Associazione Italiana Sommelier) guidata da Amedeo Renzulli.

Cinque i vini italiani ed esteri sorpresa in degustazione che hanno accompagnato il percorso di crescita professionale di sommelier Alessandro. Momenti emozionali che l’atteso ospite condividerà con i partecipanti alla serata (già sold out) e che ha come media partner la rivista enogastronomica 'Like'. Presenta la serata Antonio d’Amico, giornalista della 'Gazzetta del Mezzogiorno'; interverranno Giacomo D’Ambruoso, presidente regionale Ais Puglia, e il dott. Giuseppe Baldassarre, consigliere nazionale Ais.

Durante la serata verranno serviti gustosi piatti preparati dagli chef di Corte Corona. In sala anche il pane di Monte Sant’Angelo del forno di Donato Taronna e l’olio dell’azienda Agricola Corleto di Marco Carrillo e Marina Fornabaio di Ascoli Satriano.

Miglior sommelier d’Italia e ambasciatore del vino italiano (e pugliese) nel mondo: è in sintesi la carta d’identità di Alessandro Nigro Imperiale, 31 anni, vincitore di una sfida agguerritissima alla 42.ma edizione del Concorso Miglior Sommelier d’Italia Premio Trentodoc 2022 ideato dall’Associazione Italiana Sommelier, superando in finale il romagnolo Marco Casadei. Una lunga gavetta in aziende vinicole e ristoranti, poi il lavoro in Francia, attualmente al “Four Seasons Grand Hotel” di Saint-Jean-Cap-Ferrat. In precedenza è stato assistant head sommelier presso il “Four Season Hotel George V” di Parigi e dopo aver ricoperto lo stesso ruolo presso “La Dame de Pic”, sempre nella capitale francese. Prima di intraprendere la carriera di sommelier, ha conseguito una laurea in enologia all’Università di Foggia. Quello di venerdì è il suo primo evento ufficiale dopo il prestigioso riconoscimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandro Nigro Imperiale torna a Foggia: il miglior sommelier d'Italia sale in cattedra all'Einaudi

FoggiaToday è in caricamento