Cerignola, oltre 5 milioni di euro per rimodernare la scuola 'Di Vittorio'. Metta: "Voglio scuole nuove!"

Tutto pronto per la demolizione e ricostruzione della Scuola Elementare “Di Vittorio”, a settembre iniziano i lavori. Il sindaco rassicura: "10 mesi di sacrificio ma si torna in una scuola più bella, più moderna e più sicura" 

La scuola elementare 'Di Vittorio' a Cerignola

Nei primi giorni di agosto, il sindaco di Cerignola, Francesco Metta, informò la cittadinanza sull’inizio lavori, previsto per settembre, di demolizione e ricostruzione della vecchia ala della Scuola Elementare “G. Di Vittorio”.

Dopo alcune lamentele, il primo cittadino torna sulla questione: "Anni fa mi capitò di dover lasciare la mia abitazione per consentire l'esecuzione di lavori importanti di rifacimento e miglioramento. Furono mesi di indubbia difficoltà e scomodità, ma passarono e quei lavori, a distanza di decenni, producono ancora i loro enormi benefici. Non funziona diversamente per le opere pubbliche!"

"Ci siamo aggiudicati, perché siamo bravi ed intraprendenti, un finanziamento da oltre cinque  milioni di euro. Dieci miliardi, diciamo meglio, undici di vecchie lire, che arrivano nella economia cittadina. Demoliamo la vecchia “Di Vittorio” ; la rifacciamo nuova, bella, moderna, con ambienti scolastici modernissimi. Non solo nuove aule al posto delle vecchie, ma blocco biblioteca, zona ricreativa, zona sportiva, risparmio energetico, servizi a 360 gradi per studenti e famiglie".

"Per realizzare tutto questo, bisogna fare qualche sacrificio per un annetto. I benefici saranno tanti e duraturi, per molti, ma molti decenni. Io dico che ne vale la pena. Tanto più che assessorato comunale e dirigenza scolastica lavoreranno insieme per rendere le difficoltà minime. Io la voglio la nuova “Di Vittorio”. 10 mesi di sacrificio - conclude - ma il 6 settembre si torna tutti in una scuola più bella, più moderna e soprattutto più sicura. A me piace così!”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento