menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Da Foggia all'Antartide, il viaggio virtuale dei ragazzi della 'Catalano-Moscati'

Nella giornata di ieri 140 studenti della scuola secondaria e primaria dell'istituto si sono collegati con la base italo-francese 'Concordia' del programma nazionale di ricerche in Antartide

Emozione pura quella vissuta da oltre 140 studenti della Scuola secondaria e primaria dell’Istituto che, giovedì 28 maggio alle ore 11.00, si sono collegati in modo tecnicamente perfetto con la Base italo-francese ‘Concordia’ del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide! Alle 17.00 ore locali, i ricercatori hanno condiviso con i giovani studenti, impegnati in un percorso di approfondimento scientifico, due ore di vita in Antartide!

Quasi indescrivibile l'intensità di quello che si è vissuto! Oltre alla classe I B della Scuola secondaria hanno partecipato gli alunni di classe V Primaria, che hanno scelto per il prossimo anno di continuare il loro percorso didattico proprio nell’orientamento scientifico, ed eccezionalmente, i più piccoli delle classi quarte nell’ottica di una vera e concreta continuità formativa e orientativa.

In particolare, i ragazzi del corso orientante bio scientifico della Scuola secondaria 'Moscati', cuore della Scuola Orientativa dell’Istituto, hanno interagito con i ricercatori ponendo domande sulle condizioni di vita in Antartide,  sulla fauna, sui sistemi di comunicazione, sulle ricerche in atto, sulle caratteristiche climatiche e sullo stile di vita condotto dalle 12 persone che vivono nella Base. I ricercatori, lo station leader, il medico, l'informatico. Tutti sono stati accoglienti e oltremodo esaustivi. Hanno mostrato ai ragazzi foto di reali situazioni di vita e di lavoro in Antartide con riferimento a tutto ciò che si vive e si studia in una base di ricerca internazionale come quella che abbiamo avuto il privilegio di conoscere oggi.

La pandemia e la quarantena non hanno mai fermato la Scuola Orientativa, voluta dallo scorso anno scolastico dalla Dirigente scolastica, dott. ssa Antonella lo Surdo, e presidiata costantemente dalla sua forza inarrestabile e dal suo determinato e competente staff di Direzione. – “Quanto proposto - afferma la Dirigente - e promesso agli studenti e alle famiglie in sede di iscrizioni non poteva essere disatteso neppure per via della quarantena e della minaccia Covid-19! La Scuola Orientativa, unica in tutta la Puglia, è una realtà concreta, unica e preziosa per i nostri studenti del territorio foggiano, una promessa che non faremo mai venir meno! In questo anno scolastico, la Scuola Orientativa, nella Scuola secondaria ‘Moscati’ nonché nella Primaria e Infanzia, in tutti i suoi settori orientanti, - musicale – bio scientifico - artistico - tecnologico - linguistico - sportivo, ha continuato a proporre moduli laboratoriali, percorsi, attività e eventi agli studenti in modalità a distanza, anzi, direi, nel caso del progetto USDA (Adotta Una Scuola Dall'Antartide) con l’Artartide, a stra distanza! Il tutto grazie ad un’organizzazione digitale e tecnologica che ci ha permesso una didattica a distanza di qualità"

È stato come fare un viaggio su un altro pianeta!"- questa l'espressione di uno degli studenti di classe quarta della Primaria che ha partecipato al collegamento con l'Antartide accanto ai compagni della Scuola secondaria. In effetti - ha spiegato bene lo station leader della Base Concordia – le ricerche e gli studi effettuati sull'ambiente e sugli esseri umani nella Base vengono, poi, utilizzati per preparare spedizioni sul pianeta Marte o sulla Luna. Si ringrazia per l’evento, in modo particolare il ricercatore in Antartide per l’ENEA, Matteo Villani, che è nella comunità scolastica dell’Istituto come genitore, per l'opportunità offerta, per la sua presenza a testimonianza anche di tutto ciò che avviene su un'altra base in Antartide dallo stesso frequentata, la base ‘Mario Zucchelli’.

Il noto ricercatore, già ospite nella “Catalano Moscati” in occasione dell'inaugurazione dell'anno scolastico a settembre, andrà, appena possibile, personalmente a incontrare i ragazzi dello scientifico della Scuola media, nel plesso della ‘Moscati’. Lo stesso ha, poi, confermato l'importanza della Scuola Orientativa in un Istituto che prepara i ragazzi e li guida al giusto orientamento di vita e di lavoro.

L’esperienza vissuta è stata straordinaria e si è conclusa con l'augurio da parte dei ricercatori della Base Concordia che, nei prossimi anni, qualche studente dell'orientamento bio scientifico della Scuola Orientativa possa raggiungerli perché affascinato dal mondo della ricerca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento