Si arricchisce l'offerta formativa del 'Pavoncelli': attivato il corso serale per adulti dell'indirizzo Agraria

Con Delibera di Giunta n.54 del 21 gennaio 2020 la Regione Puglia ha autorizzato il Pavoncelli all’attivazione del corso serale dell’indirizzo Agraria con articolazione Viticoltura ed Enologia a partire dall’anno scolastico 2020/21

L'Istituto, retto dal professore Pio Mirra, presenta il nuovo corso per adulti dell’indirizzo Agraria, agroalimentare e agroindustria. Con Delibera di Giunta n.54 del 21 gennaio 2020 la Regione Puglia ha autorizzato il Pavoncelli all’attivazione del corso serale dell’indirizzo Agraria con articolazione Viticoltura ed Enologia a partire dall’anno scolastico 2020/21.

"Il nuovo corso – dice Pio Mirra – nasce in risposta ad una precisa domanda del mondo produttivo, presentata dal Gal Piana del Tavoliere di Cerignola per una diversificata offerta formativa a favore dei cosiddetti NEET - Not in Education Employment ora Training, giovani adulti tra i 20 e 34 anni di età che non studiano e non lavorano, pari nel nostro territorio al 29,9 per cento, dato quasi doppio all’eurozona. L’evoluzione del mercato del lavoro, così come degli altri scenari sociali in cui viviamo, esige oggi un continuo impegno di interpretazione, di lettura attenta e di sforzo per comprendere in che direzione possiamo, o dobbiamo, andare. Otteniamo l’immagine di un lavoratore per forza di cose costantemente impegnato su due fronti: uno è quello del lavoro disponibile al momento, in relazione più o meno diretta con la preparazione scolastica pregressa; l’altro è quello del lavoro futuro, per il quale bisogna necessariamente prepararsi, a meno del rischio, "elevatissimo, di rimanerne esclusi.

Prepararsi per il lavoro significa una sola cosa: continuare a prepararsi, a studiare, cioè a formarsi. Questo è dunque il senso dell’apprendimento lungo tutto l’arco della vita, in cui confluisce, diventandone una parte rilevante e peculiare, l’apprendimento che riguarda gli adulti".

Il nuovo corso serale offre la possibilità di formare tecnici, capaci di intervenire nella valorizzazione, trasformazione e presentazione dei prodotti vitivinicoli con specifiche competenze sugli impianti di produzione e sul controllo di qualità e sarà di favorevole impatto nel territorio produttivo di riferimento. L’agricoltura, l’agroalimentare e l’industria del food&beverage occupa posizioni di leadership e per gli interessati a questo settore si profilano interessanti opportunità di inserimento lavorativo, in un settore in continua espansione e con esso l’offerta di lavoro, non sempre bilanciata da una domanda di adeguata qualificazione tecnologica.

Il corso serale per adulti conferisce il diploma di Tecnico Agrario (articolazione Viticoltura ed Enologia) così come normato a livello nazionale, inoltre gli studenti potranno anche frequentare, acquisito il diploma statale, un ulteriore anno per acquisire la specializzazione di “Enotecnico”.

Al corso serale possono iscriversi gli adulti di cittadinanza italiana e non, che sono in possesso della licenza media, coloro che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età e che, già in possesso della licenza media, dimostrino di non poter frequentare il corso diurno e quanti, in possesso già di diploma di studi superiori, vogliano conseguire un ulteriore diploma o chi ha interrotto gli studi superiori e voglia rientrare nel percorso formativo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento