rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Scuola Lucera

Il convitto Bonghi di Lucera vince un premio nazionale

Un progetto pensato per coinvolgere i ragazzi e sensibilizzarli verso le tematiche della diversità e dellìunità

Il convitto nazionale 'R. Bonghi' di Lucera vince il concorso nazionale scolastico 'celebrazioni per i 50 anni delle regioni', indetto dalla presidenza del consiglio dei ministri in collaborazione con il ministero dell’istruzione. Ad aggiudicarsi il premio di 3mila euro la classe 2^C Ipssar (a.s. 2020/2021), guidata dalle docenti Angela Moccia e Pina Finaldi, che ha realizzato un elaborato molto apprezzato dalla giuria. Il premio ha voluto celebrare i cinquant’anni dalla prima elezione dei consigli regionali, evento che ha reso pienamente operativa la disposizione costituzionale che istituiva le regioni già nel 1948.

Con questo progetto, quindi, il ministero dell’istruzione e la presidenza del Consiglio dei ministri, hanno voluto coinvolgere i ragazzi al fine di sensibilizzarli e avvicinarli alla tematica in questione. Il lavoro vincitore del concorso si chiama 'diversi ma uniti', ed affronta la tematica dell’unità nazionale nel rispetto delle diverse tradizioni regionali. La Puglia, per la storia plurisecolare di culture, religiosità, cristianità e laboriosità delle popolazioni che la abitano e per il carattere aperto e solare del suo territorio proteso sul mare, è un ponte dell’Europa verso le genti del levante e del Mediterraneo che hanno trovato in essa sempre accoglienza e rifugio.

Gli alunni hanno inoltre evidenziato le tradizioni della città di Lucera che Federico II di Svevia trasformò in una comunità multietnica unendo pacificamente lingue, razze e religioni diverse. Durante le esercitazioni didattiche, infatti, sono stati rivisitati alcuni piatti della gastronomia federiciana al fine di preservare le tradizioni che caratterizzano le nostre comunità locali e tramandarle alle generazioni future. “Il messaggio principale lanciato dagli alunni è che il territorio di ciascuna regione italiana è un bene da proteggerle e da valorizzare nelle sue diverse componenti: ambientale, paesaggistica, architettonica, storico-culturale e rurale; in questo modo sarà possibile contribuire all’arricchimento del nostro patrimonio nazionale nel rispetto dell’unità e della diversità" ha affermato il rettore-dirigente scolastico Mirella Coli, che ha confermato la validità di questi concorsi che riescono a sensibilizzare gli alunni, i cittadini di domani, su tematiche altrimenti lasciate troppo spesso nell’oblio.

La stessa dirigente ha preannunciato che con il premio vinto sarà istituita una borsa di studio per studenti convittori non abbienti e sarà organizzato un viaggio premio per gli alunni vincitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il convitto Bonghi di Lucera vince un premio nazionale

FoggiaToday è in caricamento