rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Scuola

Bellezza e legalità, per una Puglia libera dalle mafie

Il progetto ha sviluppato nell’a.s. 2020/2021 due moduli laboratoriali: “Le regole del vivere quotidiano” con l’Avv. Lucio Russo e “Essere cittadino” con la Life Coach Samanta Mancini

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

È giunto al termine il progetto “Bellezza e Legalità” promosso dalla Cooperativa sociale “Emmaus” di Foggia e approvato dalla Regione Puglia all’interno dell’Avviso pubblico “Bellezza e Legalità per una Puglia libera dalle mafie”. Il progetto avviato il 17 marzo 2021 ha coinvolto i ragazzi dell’I.C. “Aldo Moro” di Stornarella e Ordona, nello specifico le classi 5^D e 5^E della primaria e le classi 1^D e 1^E della Scuola Secondaria I grado di Ordona, rispettivamente classi prime e seconde della secondaria nel corrente anno scolastico.

Il progetto ha sviluppato nell’a.s. 2020/2021 due moduli laboratoriali: “Le regole del vivere quotidiano” con l’Avv. Lucio Russo e “Essere cittadino” con la Life Coach Samanta Mancini. Nel corrente anno scolastico sono stati espletati gli altri 2 moduli: “Sport e legalità” con l’esperta Federica Triunfo e “Educazione ambientale e legalità” con il team della Cooperativa “Emmaus” Antonio Vivolo, Serafina Lomaisto e Maria Grazia Voto.

I ragazzi dell’I.C. hanno riflettuto attraverso questo percorso su sé stessi, sugli altri, sul mondo che vivono giungendo a scoprire quel vasto mondo delle relazioni interpersonali, che ci aiuta ad accettare e ad essere accettati, ad abolire la disuguaglianza, ad affermare la diversità, a non averne paura ma ad arricchirsi di essa. È dal rispetto delle regole che nasce la condizione di parità, è attraverso un rapporto tra pari che si afferma la democrazia.

Ma non solo… i ragazzi hanno indagato il concetto di sostenibilità ambientale scoprendo la necessità di costruire un ‘pensare ecologico’ diffuso, sostenuto da un idoneo impegno formativo. Educare alla legalità nei confronti dell’ambiente rappresenta allora una significativa chiave per rinsaldare l’indissolubile legame fra società civile e mondo naturale. Quindi, grazie alle risorse, alle competenze e alla professionalità del Team della Cooperativa “Emmaus”, i ragazzi hanno fatto una full-immersion nella natura a stretto contatto con il mondo animale e con l’ambiente presso la fattoria bio-didattica “Emmaus” di Foggia.

Un sentito ringraziamento alla Dirigente scolastica dott.ssa Maria Anna Valvano che ha proseguito un percorso iniziato lo scorso anno scolastico e ha condiviso a pieno gli obiettivi della proposta progettuale, ai docenti della scuola di Ordona che hanno creduto nel percorso formativo vivendo con i ragazzi i momenti operativi di ciascun modulo, alle famiglie che hanno dimostrato, come sempre, una fattiva collaborazione con l’Istituzione scolastica accogliendo con entusiasmo le diverse attività.

L’I.C. “Aldo Moro” è stato ancora una volta comunità educante, insieme agli altri attori territoriali si è impegnato a garantire il benessere e la crescita delle sue ragazze e dei suoi ragazzi condividendo gli stessi con-FINI.

Michela Toto

Referente del progetto “Bellezza e Legalità”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bellezza e legalità, per una Puglia libera dalle mafie

FoggiaToday è in caricamento