A scuola di legalità con Unicef e Carabinieri: a San Giovanni Rotondo si parla di “Bullismo e i reati ambientali”

Le domande degli alunni hanno permesso di affrontare temi di grande sensibilità sociale. I relatori incalzati dai bambini sulla salvaguardia dell’ambiente e sulla difesa da ogni forma di sopraffazione 

Un momento dell'incontro

Vivere in un ambiente sano, lontano da ogni forma di violenza e attento al rispetto del territorio, aiuta a vivere meglio. Può sintetizzarsi in questo modo l’incontro sul tema “Bullismo e i reati ambientali”, promosso dalla locale sezione dei carabinieri, in collaborazione con Unicef-Foggia, nell’ambito del progetto d'istituto "Scuola Amica-Unicef: non perdiamoci di vista", rivolto alle classi quinte di scuola primaria, e ospitato dall’istituto comprensivo “Dante-Galiani”.

L’iniziativa, sostenuta anche dall’amministrazione comunale, ha visto la partecipazione di esperti e rappresentanti dell’Arma dei carabinieri. Tra domande e curiosità degli alunni sono intervenuti: il maresciallo Vincenzo Pugliese, il maresciallo Luca Poligninodei carabinieri forestali, l'assessore all'ambiente del Comune di San Giovanni Rotondo, Antonio Girolamo D'Addetta, il luogotenente maresciallo Michele Longo, presidente dell'A.N.C., la presidente della Camera minorile di Foggia e presidente dell'Unicef-Foggia, Maria Emilia De Martinis e Floriana Natale, formatrice presso l’istituto comprensivo “Dante-Galiani”. Hanno introdotto la giornata il dirigente scolastico, Francesco Pio D’Amore e la referente dell’incontro, Teodora Cassano. 

Le domande degli alunni hanno permesso di affrontare temi di grande sensibilità sociale e di trasmettere momenti formativi di grande interesse per i giovani uditori, che hanno incalzato i relatori sulla salvaguardia dell’ambiente e sulla difesa da ogni forma di sopraffazione. Amare l’ambiente, vuol dire amare noi stessi, hanno ribadito gli alunni, sottolineando il compito che i più giovani hanno nel mettere in pratica atteggiamenti di tutela del territorio, evitando degrado e vandalismo. Al termine dell’incontro, gli alunni hanno intonato la marcia dei “Diritti dei bambini”. L’incontro rientra nell’iniziativa, organizzata dalla sezione sangiovannese dei carabinieri, di un concorso letterario, rivolto agli alunni degli istituti comprensivi di San Giovanni Rotondo e dei paesi limitrofi, che prevede la stesura di un elaborato sulla figura e sul ruolo sociale dei carabinieri. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento