menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Assistenza scolastica per alunni diversamente abili: c'è il bando della Provincia

La Provincia di Foggia potrà quindi garantire l’autonomia e la capacità di comunicazione sia per gli alunni con handicap sensoriale che con gravi disabilità psicofisiche, per l’anno scolastico 2018/2019. I dettagli

Pubblicato il bando relativo all’assistenza scolastica provinciale: la Provincia di Foggia sarà così allineata con il resto delle province italiane, grazie all’organizzazione diretta per lo svolgimento del servizio di assistenza specialistica, che garantirà l’autonomia e la capacità di comunicazione sia per gli alunni con handicap sensoriale, frequentanti gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, sia per gli alunni con gravi disabilità psicofisiche, frequentanti gli istituti scolastici di istruzione superiore di secondo grado, per l’anno scolastico 2018/2019.

Gli alunni interessati dall’intervento specialistico potranno avvalersi di un educatore (con rapporto di assistenza 1 a 1), assegnato con compiti specifici relativi all’implementazione del processo di apprendimento dello studente disabile, allo sviluppo di adeguate capacità comunicative e relazionali sia con i compagni che con gli adulti. Sarà in questo modo favorito un percorso relazionale, sociale, formativo e didattico, mirato al rafforzamento dell’autonomia, con il progressivo abbattimento delle barriere comunicative tra pari, oltre che dal diversamente abile e docenti.

Gli educatori saranno chiamati a collaborare, all’interno delle scuole, con insegnanti e personale scolastico per rendere effettiva la partecipazione dell’alunno con disabilità a tutte le attività scolastiche, sia dal punto formativo che ricreativo, così come definito nel PEI dell’alunno. “È un intervento fondamentale, la cui programmazione e organizzazione sono per la prima volta direttamente determinati dalla Provincia di Foggia - riferisce Leonardo Cavalieri, sindaco di Troia e consigliere provinciale delegato - perché attraverso la gestione delle relazioni quotidiane con l’alunno, sarà promosso l’apprendimento di abilità necessarie alla conquista dell’autonomia nelle dimensioni fisiche, relazionali, affettive e cognitive”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento