Sabato, 19 Giugno 2021
Scuola

Polo Biblio-Museale di Foggia e Museo Valle del Celone: piccola sezione zoologica museale nelle scuole

A causa dell’emergenza sanitaria le scuole non possono organizzare uscite didattiche. Ecco l’idea di creare una piccola sezione zoologica itinerante in continuità con un percorso sul rispetto e sulla conoscenza degli animali, avviato anche online

Il Polo Biblio-Museale di Foggia, con il suo Museo di Storia Naturale, sito in viale  Giuseppe Di Vittorio 31, e il Museo Valle del Celone di Castelluccio Valmaggiore, promuovono sul territorio nuove offerte educative e didattiche nel pieno rispetto delle  misure anti-Covid. 

A partire da maggio e fino alle prime settimane di giugno, infatti, verrà allestita una 'Piccola sezione zoologica' con animali tassidermizzati, presso le scuole primarie e  secondarie di primo grado della Capitanata.  Ha concesso all’iniziativa il suo prestigioso patrocinio ICOM Italia – International Council  of Museums, da sempre impegnato nel settore dell’Educazione al patrimonio culturale. 

Ad essere coinvolti, in particolare, saranno i plessi che hanno aderito alla prima fase della  proposta - lanciata lo scorso mese di novembre - con la quale i musei si rendevano  disponibili ad offrire consulenza scientifica e didattica. 

Obiettivo: partecipare in modo più consapevole al concorso nazionale di disegno Io  Rispetto gli Animali, indetto da Ministero dell’Istruzione e LAV - Lega Anti Vivisezione, in  modo da cogliere questa opportunità artistico-creativa per approfondire contenuti  scientifici, a partire dalle collezioni dei Musei. 

Quella di portare i reperti museali nelle scuole che hanno partecipato al concorso, dunque,  è un’iniziativa che prosegue idealmente questo percorso di “didattica viva” e di prossimità  al territorio, soprattutto per quelle realtà più isolate geograficamente. 

Non solo incontri online, dunque, ma anche soluzioni innovative e sperimentali per rendere  la conoscenza un bene collettivo e democratico, in grado di raggiungere tutti, in ogni  situazione. A causa dell’emergenza sanitaria, infatti, da otre un anno le scuole non possono  organizzare uscite didattiche presso i musei. 

D’altra parte, le istituzioni museali hanno aperto solo quando le misure anti-Covid lo  consentivano, osservando sempre modalità di accesso contingentato.  Da qui nasce l’idea di creare una sezione zoologica itinerante, per dar vita ad una  iniziativa culturale che vede coinvolti musei e scuole, in una alleanza didattico-educativa  originale. 

In questo modo i bambini avranno la possibilità di osservare da vicino gli animali che  hanno studiato e conosciuto per prepararsi al concorso di disegno, grazie alle schede  didattico-scientifiche e agli incontri con le esperte naturaliste del Museo di Storia Naturale  di Foggia: un’occasione per parlare soprattutto del rispetto per ogni forma di vita. 

Gli Istituti scolastici, che si “trasformeranno” in piccoli Musei naturalistici, coinvolgendo più  di 6.000 alunni sono: 8° Circolo didattico San Pio X, Istituto comprensivo Vittorino da Feltre- Zingarelli (plesso  San Lorenzo), Istituto comprensivo Foscolo-Gabelli, Istituto comprensivo Alfieri Garibaldi  (plesso Borgo Mezzanone), Istituto comprensivo Catalano-Moscati, Istituto Marcelline,  Istituto comprensivo Virgilio Salandra (plesso Troia e Castelluccio Valmaggiore). 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polo Biblio-Museale di Foggia e Museo Valle del Celone: piccola sezione zoologica museale nelle scuole

FoggiaToday è in caricamento