menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Volontari della protezione ad alto rischio contagio: "Vacciniamoli già in questa prima fase"

La proposta del consigliere regionale della lista 'Con Emiliano' e presidente del movimento Realtà Pugliese Peppino Longo: "Sappiamo che le dosi sono poche, ma non sarebbe male se si creasse una lista di riserva"

“C’è una categoria di cittadini che è ad alto rischio di contagio e che dovrebbe essere messa nelle condizioni di poter usufruire della vaccinazione anti-Covid già in questa prima fase. Penso, in particolare, alle migliaia di volontari della protezione civile e delle tante associazioni che fanno parte degli equipaggi delle ambulanze, che trasportano nelle strutture sanitarie pazienti dializzati o che effettuano consegne a domicilio di farmaci o alimenti a pazienti affetti da Covid-19”. E’ quanto sostiene in una nota Peppino Longo, consigliere regionale della lista “Con-Emiliano” e presidente del movimento Realtà pugliese.


“Mi rendo perfettamente conto – prosegue Longo – che le dosi sono poche e, in questa fase, riservate soprattutto agli operatori sanitari ma non sarebbe male se si creasse una 'lista di riserva'. Si potrebbe attingere da questo elenco, infatti, qualora ci fossero delle rinunce, proprio come è accaduto già in alcuni casi. Quelle dosi, quindi, andrebbero destinate ai volontari che potrebbero continuare ad operare con maggiore tranquillità. Dallo scoppio della pandemia – prosegue il consigliere regionale Longo - questi cittadini non hanno risparmiato una sola goccia di sudore, hanno lavorato (e continuano a farlo) fino allo stremo ed, in alcuni casi, hanno anche dato la vita pur di servire la collettività”.


“Il lavoro che la Regione Puglia sta facendo in materia Covid è straordinario, il governatore Emiliano sta lavorando senza sosta mettendosi, in alcuni casi, anche contro il governo nazionale. Aggiungere questa ulteriore nota di merito sarebbe l’ennesimo esempio di attenzione nei confronti dei pugliesi. E nei confronti dei volontari – conclude Peppino Longo – sarebbe, invece, un segno di riconoscenza per la grande opera che svolgono quotidianamente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento