Salute

Vaccini, aperte le prenotazioni per i nati dal 1978 al 1981: nel Foggiano oltre un terzo della popolazione ha ricevuto almeno una dose

Da domani sabato 22 maggio alle ore 14.00 partirà il servizio di prenotazione sul sito www.lapugliativaccina.regione.puglia.it per le persone con meno di 60 anni con patologie che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid-19

Sono 2.007.472 le dosi di vaccino anticovid somministrate sino ad oggi in Puglia (dato aggiornato alle ore 17 dal report del Governo nazionale. Quelle consegnate dal Commissario nazionale sono 2.142.405, 93.7%). 

Sono state aperte oggi alle 14.00 le prenotazioni dei vaccini anti Covid per i pugliesi nati dal 1978 al 1981. Si può prenotare con il sito www.lapugliativaccina.regione.puglia.it o in farmacia con il FarmaCup o con il numero verde 800713931, attivo dal lunedì al sabato dalle 8 alle 20.

Da domani sabato 22 maggio alle ore 14.00 partirà il servizio di prenotazione sul sito www.lapugliativaccina.regione.puglia.it per le persone con meno di 60 anni con patologie che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid-19. Il servizio sarà attivo per aiutare a completare la vaccinazione di questa categoria, già iniziata.

Si può così attendere la chiamata del proprio medico di medicina generale o accedere al servizio di prenotazione su La Puglia ti vaccina .

La tabella delle patologie è pubblicata sul sito https://www.regione.puglia.it/web/speciale-coronavirus/vaccino-anti-covid/persone-con-patologie-meno-60-anni.

Sono 312.535 le dosi somministrate in provincia di Foggia dall'avvio della campagna vaccinale. Di queste, 214.458 sono le prime dosi, 98.077 le seconde dosi. 

Continua, insieme alle attività di somministrazione di prime e seconde dosi, la ricognizione di tutte le persone estremamente vulnerabili e di quelle di età superiore a 60 anni che non risultano ancora vaccinate. Proprio per poter concludere la vaccinazione di queste categorie prioritarie, la ASL ha rimodulato le prenotazioni per le altre fasce d'età, in base alle disponibilità di dosi.

Ciò è stato necessario perché, per queste persone, è utilizzata la stessa tipologia di vaccino dedicata alle persone estremamente vulnerabili che, si ribadisce, hanno la priorità. Gli spostamenti degli appuntamenti sono comunicati preventivamente attraverso attività di recall.

Nel dettaglio, a oggi, sono 38.176 le persone estremamente vulnerabili che hanno ricevuto la prima dose e 18.505 che hanno fatto anche la seconda somministrazione. Vaccinati con la prima dose anche 13.456 caregivers/familiari conviventi; in 6.676 hanno ricevuto anche la seconda.

Le persone ultraottantenni che hanno ricevuto la prima somministrazione sono 37.004; di queste, 32.546 hanno ricevuto anche la seconda dose. Inoltre, hanno ricevuto la prima dose di vaccino 47.010 persone di età compresa tra 79 e 70 anni e di queste 12.987 anche la seconda.

Hanno ricevuto la prima dose 54.458 persone di età compresa tra 69 e 60 anni e, di queste, 14.497 hanno ricevuto anche la seconda dose. Hanno ricevuto la prima dose anche 37.354 persone di età compresa tra 59 e 50 anni e, di queste, 15.258 hanno fatto la seconda somministrazione. Hanno concluso il ciclo vaccinale 8.990 operatori scolastici su un totale di 15.779 che hanno ricevuto la prima dose e 533 appartenenti alle forze dell'ordine su 3.283 che hanno ricevuto la prima dose. I medici di medicina generale hanno somministrato, ad oggi, 83.731 dosi di vaccino. La giornata di ieri si è conclusa con 5.173 somministrazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, aperte le prenotazioni per i nati dal 1978 al 1981: nel Foggiano oltre un terzo della popolazione ha ricevuto almeno una dose

FoggiaToday è in caricamento