Tumore al pancreas: dottoressa dei Riuniti di Foggia scelta per la visione del primo intervento in 3D

Il primo intervento chirurgico al pancreas in visione tridimensionale come occasione di formazione e condivisione per i chirurghi specialisti, 35 in tutto, di patologie pancreatiche che oggi rappresentano l’eccellenza nazionale

Caterina Santacroce

La dottoressa Caterina Santacroce, chirurgo degli Ospedali Riuniti di Foggia tra i 35 chirurghi scelti per partecipare all’anteprima nazionale dell’intervento di chirurgia pancreatica in 3D. “L’approccio multidisciplinare risulta indispensabile per una diagnosi corretta ed una terapia ancora più adeguata per i pazienti affetti da tumore al pancreas”.

Il primo intervento chirurgico al pancreas in visione tridimensionale si è tenuto all’interno di un corso avanzato a Peschiera del Garda all’Ospedale P.Pederzoli, dall’1 al 3 ottobre. Il corso organizzato e sostenuto dal team chirurgico della struttura rappresenta l’espressione di un modello di approccio multidisciplinare, al trattamento dei tumori e delle malattie croniche del pancreas, nato dalla intuizione del Professor Paolo Pederzoli e che ancora oggi viene replicato in diverse strutture ospedaliere.

“Si tratta di una patologia che non può essere affidata ad una sola figura professionale – ha commentato il professor Paolo Pederzoli – Per
questo ho ritenuto importante che fossero coinvolti più specialisti per discutere i casi clinici complessi come può essere un tumore al pancreas. L’obiettivo è quello di individuare una strategia condivisa per affrontare al meglio la patologia”.

Tuttavia il corso ha riservato spazio al dibattimento e al confronto tra specialisti, sottolineando l’importanza della collaborazione tra professionisti di diverse regioni d’Italia e di quello che si chiama approccio multidisciplinare relativo al trattamento di un paziente che
dalla diagnosi va fino alla terapia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento