rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Salute

Puglia Salute ma non troppo, all'800.905.501 per gli screening gratuiti non risponde nessuno: "Nessun operatore è disponibile"

“Al momento nessun operatore è disponibile si prega di richiamare. Grazie”. Tumori della mammella e del collo dell'utero e del colon-retto: al numero messo a disposizione per le utenti della provincia di Foggia dal dipartimento di prevenzione della Salute della Regione Puglia, non risponde nessuno

800905501 è il numero del centro provinciale di Foggia messo a disposizione dalla Regione Puglia per attuare – come si legge sul sito Puglia Salute - una prevenzione efficace attraverso la diagnosi precoce dei tumori della mammella e del collo dell'utero e del colon-retto. Ed è il numero presso il quale a più un utente è stato chiesto di confermare – dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 - entro sette giorni precedenti la data dell’appuntamento, ad esempio, un pap test gratuito. Peccato però che dall’altra parte del telefono non risponde nessuno.

Nella mail di invito inoltrata dal dipartimento di prevenzione salute alle utenti, si specifica che qualora di recente sia stato fatto un pap test si dovrà contattare il numero e spostarlo. “Avrei voluto comunicare di averlo fatto privatamente qualche mese fa per non togliere posto ad altri e riprogrammare l’appuntamento per me. Tutte le volte che ho chiamato – anche la settimana scorsa ho provato per una mammografia – viene sempre detto che l’operatore non è disponibile. Per la mammografia mi sono recata direttamente all’Inam di piazza della Libertà. Per il pap test mi sono rivolta in via Grecia, dove mi è stato detto che devo necessariamente contattare il numero”

Effettivamente, anche noi, abbiamo provato più volte, ma senza successo. “Al momento nessun operatore è disponibile si prega di richiamare. Grazie”.

Che cos’è lo screening

Lo screening è un intervento messo in campo dal servizio sanitario pubblico con il quale si invita la popolazione sana di un territorio, in un certa fascia di età considerata più a rischio, a sottoporsi gratuitamente ad esami preventivi per individuare una malattia o i suoi precursori (le anomalie da cui la malattia si sviluppa) prima che si manifesti con sintomi. Anche se non si è ricevuto la lettera di invito dalla Asl si può chiedere di entrare nel programma di screening. Gli screening attualmente effettuati da regione Puglia riguardano: il  seno, la cervice uterina e il colon retto attraverso la mammografia, il pap-test e la ricerca del sangue occulto fecale.

A chi si rivolge 

La popolazione interessata è costituita da per lo screening alla cervice uterina:  donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni, per lo screening mammografico: donne di età compresa tra i 50 e i 69 anni; per lo screening al colon retto: donne e uomini di età compresa tra i 50 e i 70 anni

Vantaggi

La diagnosi precoce dei tumori aumenta, in caso di malattia, l'efficacia della cura.

Rischi

Sottoporsi agli screening oncologici non comporta alcun rischio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Puglia Salute ma non troppo, all'800.905.501 per gli screening gratuiti non risponde nessuno: "Nessun operatore è disponibile"

FoggiaToday è in caricamento