Da Mario a Pepper, l'esperienza dei cinque robot di Casa Sollievo da Papa Francesco

Durante il workshop, nella sezione “Etica e tecnologia”, Casa Sollievo della Sofferenza ha presentato un poster che sintetizza in breve l’esperienza maturata negli ultimi anni nel campo della robotica assistiva

Da un servizio di TV2000

Si è concluso ieri in Vaticano il workshop “Roboetica. Persone, macchine e salute” organizzato dalla Pontificia Accademia per la Vita (PAV). Papa Francesco, che ha ricevuto in udienza i partecipanti al workshop, ha lodato il progresso e l'innovazione tecnologica ma ha messo in guardia dall'uso indiscriminato dell'intelligenza artificiale, che non può sostituire la coscienza dell'uomo.

"I dispositivi artificiali che simulano capacità umane, in realtà, sono privi di qualità umana. Occorre tenerne conto per orientare la regolamentazione del loro impiego, e la ricerca stessa, verso una interazione costruttiva ed equa tra gli esseri umani e le più recenti versioni di macchine[...]».

Durante il workshop, nella sezione “Etica e tecnologia”, Casa Sollievo della Sofferenza ha presentato un poster che sintetizza in breve l’esperienza maturata negli ultimi anni nel campo della robotica assistiva, partecipando allo sviluppo o alla sperimentazione in ambito sanitario con i robot M.A.R.I.O., Astro, Buddy, R1 e Pepper.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla Statale 16: violento impatto tra un'auto e un tir, c'è una vittima

  • Musica d'estate in Capitanata: tutti i concerti a Foggia e in provincia

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Foggiana rifiutata, milanese "razzista e salviniana" ritratta: "Colpa della menopausa, disposta ad affittarle casa senza cauzione"

  • Milanese nega affitto a ragazza foggiana: "Sono razzista e leghista". Salvini : "È una cretina"

  • Neonato morto a Foggia, famiglia chiede 1,7 milioni ai Riuniti. Gli avvocati: "Cause non ascrivibili ai sanitari dell'ospedale"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento