Martedì, 23 Luglio 2024
OSPEDALI RIUNITI

Ferie estive e riposi a rischio al Policlinico Riuniti: è l'incubo degli infermieri della Chirurgia Vascolare

Gli infermieri avrebbero dovuto predisporre il piano delle ferie estive entro e non oltre il 30 aprile. Il direttore del Reparto ha chiesto due unità. Gli infermieri chiedono l'accorpamento a un altro reparto

Ferie a rischio per il personale infermieristico del reparto di Chirurgia Vascolare del Policlinico Riuniti di Foggia, atteso che allo stato attuale presterebbero servizio appena dieci unità turniste, un lavoratore non sottoposto a turni e un’altra figura esonerata dall’impiego nei notturni. Inoltre, quattro unità in interdizione di gravidanza non sarebbero state sostituite, mentre un'altra sarebbe in attesa di aspettativa nei mesi estivi.

"La carenza di organico rende difficile non solo la regolare turnazione mensile con i riposi previsti per legge, ma impedisce l'autorizzazione di congedi ordinari e straordinari e aumenta il carico di lavoro a scapito di una più efficiente assistenza ai malati. Questa situazione è divenuta ormai cronica e si aggrava nel periodo estivo impedendo la normale programmazione delle ferie nei tempi utili come richiesto dalla stessa direzione aziendale, esponendo il lavoratore a disagi economici e familiari rilevanti” si legge nella lettera degli infermieri consegnata all’ufficio protocollo e indirizzata ai direttori generale, amministrativo e sanitario, al responsabile delle risorse umane, al Sios e al direttore della Chirurgia vascolare.

Gli infermieri avrebbero dovuto predisporre il piano delle ferie estive entro e non oltre il 30 aprile, ma evidentemente il compito è risultato più arduo del previsto.

Sembrerebbe che qualche settimana fa il direttore del reparto Maurizio Ruggieri avesse già evidenziato l’impossibilità di garantire la turnazione di lavoro e di programmare il piano ferie. Ragion per cui aveva chiesto di provvedere, e con urgenza, all’assegnazione di due unità infermieristiche, che l’azienda sarebbe invece impossibilitata a garantire.

La soluzione più sbrigativa per gli infermieri sarebbe l’accorpamento ad un altro reparto, ipotesi che potrebbe verificarsi ma non prima di agosto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferie estive e riposi a rischio al Policlinico Riuniti: è l'incubo degli infermieri della Chirurgia Vascolare
FoggiaToday è in caricamento