Pronto Soccorso e tempi d'attesa, i 'Riuniti' rispondono ai sindacati: "Questa la situazione"

La replica dell'azienda ospedaliero-universitaria degli Ospedali Riuniti di Foggia ai sindacati che hanno definito la sanità foggiana "un paziente in coma"

Foto di repertorio

L’azienda ospedaliera-universitaria degli Ospedali Riuniti di Foggia - così come ha fatto a Asl di Foggia - replica alle considerazione delle segreterie provinciali della Cgil-Cisl-Uil per i quali "la sanità è come un paziente in coma": “Emerge una preoccupazione ed una descrizione di alcuni punti nevralgici dell’organizzazione sanitaria aziendale e territoriale che suggerisce un riscontro puntuale per rappresentare la soglia di emergenza e le risposte alla stessa”

Pronto Soccorso

Le organizzazioni sindacali segnalano insufficienza di medici e di infermieri e pazienti sottoposti ad attese addirittura preliminari al triage oltre che tempi lunghi successivi tranne che per i codici rossi. In effetti, il numero dei medici è insufficiente, ma non è riscontrabile un’inerzia da parte dell’amministrazione che ha provveduto all’immediata indizione di concorso per direttore di Struttura Complessa pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale e quindi nella fase finale dell’espletamento e nel contempo ad indire un concorso per dirigenti di I Livello specialisti in Medicina e Chirurgia d’Urgenza, esitato con un solo candidato vincitore. Ispirandosi alla norma e alla tutela oggettiva dell’interesse pubblico, si è disposto lo scorrimento della graduatoria in possesso dell’Azienda per Chirurghi Generali e Medici Interni, non sortendo alcuna disponibilità.

Per ultimo, così come comunicato alle organizzazioni sindacali e alle autorità civili, con deliberazione n. 566 del 30 luglio 2018 del direttore generale dei Riuniti si è indetto avviso pubblico per il Pronto Soccorso rivolto a medici di qualsivoglia specialità (la specializzazione è un obbligo previsto dalla Legge vigente per poter essere assunti).

Per quanto riguarda gli infermieri, nonostante l’obbligo o per lo meno l’orientamento cogente ad attingere da graduatorie a tempo indeterminato anche per incarichi a tempo determinato, in deroga motivata dall’evidente tutela dell’esigenza prioritaria, si è provveduto con deliberazione n. 545 del 25 luglio 2018 ad approvare graduatoria finale di un avviso pubblico a tempo determinato assumendo i primi trenta con priorità assoluta, una volta esperite le procedure di rito, per il Pronto Soccorso, che merita, infatti, ogni tipo di attenzione, attestandosi annualmente a circa 60mila prestazioni, di cui circa 50% riferibili a codici bianchi e verdi, e vedrà un forte momento di riorganizzazione presso la nuova sede del DEU, di imminente attivazione.

Tempi d’attesa

Con riferimento all’ultimo monitoraggio dei tempi di attesa relativi alla settimana indice dal 9 al 13 aprile 2018 delle 43 prestazioni oggetto di monitoraggio del “Piano Nazionale Governo Tempi di Attesa”, riguardanti il primo accesso (cioè l’utente che per la prima volta ha preso contatto con l’Azienda Ospedaliera - Universitaria) e con una prescrizione con la classe di priorità B (breve cioè da erogare entro 10 giorni) e con la classe di priorità D (differita cioè da erogare entro 30 giorni per le visite e 60 per le prestazioni diagnostiche) è emerso che non vi sono particolari criticità e che ai pazienti, nel 90% dei casi, è stata garantita la prestazione nei tempi previsti dal PNGLA (Piano Nazionale Governo Liste di Attesa).

Anche agli utenti in possesso di una prescrizione con classe di priorità U (urgente entro 72 ore), viene garantita la prestazione, in quanto le strutture erogatrici anche in over booking assicurano l’erogazione nei tempi previsti. Per gli utenti che hanno una prescrizione con classe di priorità P (Programmabile) che sono stati già presi in carico dalla struttura e che quindi rientrano in un follow up, i tempi di attesa non sono significativi ai fini del monitoraggio e della valutazione delle liste d’attesa.

Si evidenzia, inoltre, che gli Ospedali Riuniti di Foggia e la Asl Fg hanno aderito al Cup Unificato con le altre strutture pubbliche della Regione Puglia per far in modo di assicurare agli utenti l’erogazione delle prestazioni entro i tempi del Piano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

  • Coronavirus, l'infezione circola in 53 comuni foggiani: salgono a otto le 'zone rosse'. Covid-free nove comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento