Piano di riorganizzazione ospedaliera a San Severo: nuovi posti letto e servizi al 'Masselli Mascia'

Come spiega il direttore generale della Asl Foggia Piazzolla "il piano prevede una implementazione dei posti letto per le attività di lungodegenza e riabilitazione. E per il comune di San Severo verrà istituito il servizio di Anatomia Patologica e del Centro per l'Orientamento Oncologico

“I posti letto ospedalieri della ASL Foggia salgono da 514 a 600. Quelli dell’Ospedale ‘Teresa masselli Mascia’ passano da 205 a 223”.

Il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla ha annunciato le novità della riorganizzazione ospedaliera, approvata dalla Giunta Regionale Pugliese, nel corso della riunione della IV Commissione Consiliare Socio-Sanitaria del comune di San Severo.

“Il Piano – ha spiegato Piazzolla - prevede, nel complesso, una generale implementazione dei posti letto per le attività di Lungodegenza e Riabilitazione. Per il comune di San Severo, in particolare, stabilisce l’istituzione del Servizio di Anatomia Patologica e del COrO (Centro per l’Orientamento Oncologico). La prevenzione e la cura nel campo oncologico sono, infatti, tra i settori che intendiamo maggiormente implementare grazie anche all’aumento del numero degli oncologi in pianta organica, che sale a sette. Abbiamo già preso contatti, inoltre, con un chirurgo specializzato nelle attività di chirurgia ricostruttiva per garantire una assistenza a 360 gradi”.

Il Direttore Generale Vito Piazzolla è stato invitato a partecipare alla Commissione Consiliare Socio-Sanitaria di San Severo dalla Presidente Alessandra Spada per trovare insieme le soluzioni più opportune ad alcune criticità riguardanti il Presidio Ospedaliero ed i Servizi Territoriali di San Severo.

Un incontro svoltosi all’insegna della condivisione e della collaborazione tra istituzioni, a cui ha partecipato anche il sindaco di San Severo Francesco Miglio.

In merito alle criticità relative alla carenza, ormai cronica, di personale, Piazzolla ha annunciato che l’Azienda sta provvedendo al reperimento del personale carente non solo attivando autonome procedure concorsuali, ma anche scorrendo le graduatorie delle altre Aziende Sanitarie pugliesi o attraverso procedure d’urgenza.

È il caso, per esempio, dei pediatri. Vietate, inoltre, le mobilità in uscita per trattenere il personale attualmente in servizio. Per quanto concerne la nuova struttura polifunzionale, Piazzolla ha chiarito che la scelta della sede è stata attentamente vagliata sia dai tecnici comunali che da quelli della ASL ed è stata, inoltre, presentata mesi fa in consiglio comunale, nel corso di una seduta pubblica.

La nuova sede è stata progettata con spazi adeguati, aree verdi e parcheggi spaziosi per accogliere al meglio l’utenza.

Oggi non è più possibile cambiare sede e progetto perché per la realizzazione della struttura saranno utilizzati finanziamenti della comunità europea (FESR) già approvati con uno specifico disciplinare. Qualsiasi modifica metterebbe a rischio lo stesso finanziamento.

In tal senso, saranno concordati specifici interventi sulla viabilità, compresa l’attivazione del servizio navetta, per consentire ai cittadini di raggiungere agevolmente la nuova sede.

Per quanto concerne l’edificio di via Turati, ex sede distrettuale, la ASL sta chiedendo all’amministrazione comunale il cambio di destinazione per vendere la struttura e reinvestire il ricavato sui servizi aziendali di San Severo.

Il Direttore Generale ha poi affrontato la questione della riprogrammazione e del potenziamento delle ore di medicina specialistica ambulatoriale interna, ricalibrate in modo tale da rendere l’offerta sanitaria più aderente ai bisogni della popolazione.

“La riorganizzazione - ha spiegato Piazzolla - punta a implementare, in particolare, l’offerta nelle branche connesse al contrasto delle malattie croniche. La distribuzione delle ore sul territorio, adesso, viene stabilita secondo precisi fattori tra cui l’analisi dei bisogni delle comunità locali. Questo, per rendere l’offerta sanitaria sempre più aderente alle necessità della popolazione residente”.

A dicembre saranno pubblicate nuove ore con incrementi per il Distretto Socio-Sanitario di San Severo nelle branche dove c’è maggiore richiesta.

Ultimo argomento affrontato, il parcheggio interrato del Presidio Ospedaliero. L’area sarà operativa subito dopo il rilascio della relativa autorizzazione da parte dei vigili del fuoco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento