rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Salute

Come la pandemia ha cambiato la sanità in Capitanata

"I medici del territorio, dei nostri ospedali e della nostra università, saranno chiamati a raccontare e a ricordare con quali conoscenze e quali armi scientifiche hanno affrontato la lunga battaglia contro la terribile pandemia da Covid-19, non  ancora terminata e vinta" ha dichiarato il presidente Pierluigi De Paolis

Si terrà il 3 dicembre a partire dalle 15 presso l’auditorium 'Pasquale Trecca' dell’Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Foggia, le 'Giornate Mediche Daune', che in questa edizione affronterà la 'Gestione interdisciplinare della pandemia da Sars-Cov2: dalla prevenzione alla terapia'. 

"I medici del territorio, dei nostri ospedali e della nostra università, saranno chiamati a raccontare e a ricordare con quali conoscenze e quali armi scientifiche hanno affrontato la lunga battaglia contro la terribile pandemia da Covid-19, non  ancora terminata e vinta" ha dichiarato il presidente Pierluigi De Paolis. A loro si affiancheranno gli amministratori della sanità di Capitanata, i direttori generali del Policlinico Riuniti, il dottor Vitangelo Dattoli e della Asl di Foggia, il dottor Vito Piazzolla, che faranno luce sull’impatto che l’infezione ha avuto sull’assetto organizzativo e assistenziale della sanità del nostro territorio.

"In definitiva la pandemia non ha determinato solo morte e sofferenze, ma, come spesso accade nei momenti più difficili di una popolazione, ha prodotto anche esiti positivi ed ha cambiato modi di pensare e di agire: ad esempio ha reso indispensabile l’interazione tra le varie figure professionali sanitarie ed i vari settori della medicina, favorendo scambi di esperienze ed adeguate risposte assistenziali alla situazione emergenziale” ha aggiunto De Paolis. "La presenza del prof. Pier Luigi Lopalco, ordinario di Igiene ed esperto epidemiologo di fama unanimamente riconosciuta, inoltre, arricchirà di dati ed  evidenze scientifiche l’esperienza dei medici che sono ancora in campo a  contrastare la quarta ondata e le insidie delle varianti dell’infezione"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come la pandemia ha cambiato la sanità in Capitanata

FoggiaToday è in caricamento