Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dieci morti e tanta paura in Puglia, col morbillo non si scherza. Il dott. Iannucci: "Informatevi bene"

Dopo il caso Bari, torna alta l’attenzione sui vaccini. Dal Centro Igiene di Foggia una disamina utile della situazione, sia in termini scientifici che numerici

 

L'invito è a fidarsi dei vaccini e a rispondere all’obbligo normato per legge. “In Puglia – dichiara Giovanni Iannucci –, dato 2017, non abbiamo ancora raggiunto la copertura di gregge, quella soglia del 95% che consente di proteggere tutti, anche coloro che, per motivi fisici e congeniti, non possono sottoporsi a vaccino”. “Siamo intorno al 91-92% per il tetravalente, numeri su cui si attesta anche Foggia". La copertura ottimale è stata invece raggiunta sull'esavelnte, ci conferma. E tuttavia si sta lavorando per aumentare i numeri. 

“Per quanto riguarda l’obbligo, Foggia ha risposto molto bene – continua Iannacci-, non ho ancora i dati del 2018, li avrò nei prossimi mesi. Sicuramente il trend è in aumento”. L’appello alle famiglie è di “informarsi correttamente”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento