rotate-mobile

Il Covid lascia i segni. Il dr Lacedonia sui pazienti in cura al D'Avanzo: "Disturbi via dopo un anno"

L'ambulatorio post Covid al D'Avanzo monitora i pazienti negativizzati che continuano a lamentare sintomi legati al contagio.

Dall'estate scorsa presso l'ospedale D'Avanzo di Foggia - distaccamento Covid del Riuniti - c'è un ambulatorio per i pazienti guariti dal virus diretto da Donato Lacedonia, pneumologo, in cui vengono monitorati i sintomi che restano nel paziente. In questa fase - denominata 'Long Covid' - "valutiamo la persistenza di sintomi o comunque le alterazioni post malattia nei pazienti a distanza di un mese, tre mesi, sei mesi ed un anno".

Generalmente i disturbi - affanno, stanchezza, ansia, depressione, cefalea, concentrazione e dolori muscolari - persistono nei primi sei mesi. L'incidenza - molto elevata, tende a scendere dal 50 al 10%, superati i 6 mesi dalla negativizzazione. "A distanza di un anno quasi tutti hanno risolto i loro disturbi" spiega. Al momento al D'Avanzo ci sono 16 ricoverati, dieci non sono vaccinati. "Se stiamo meglio è merito del vaccino" conclude il dr Lacedonia.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Il Covid lascia i segni. Il dr Lacedonia sui pazienti in cura al D'Avanzo: "Disturbi via dopo un anno"

FoggiaToday è in caricamento