Tumore alla prostata sesta causa di morte: la Lilt lancia il 'percorso azzurro' dedicato all'oncologia maschile

Si terrà il 14 giugno la prima giornata nazionale di prevenzione uomo. Tumore alla prostata primo per incidenza ma anche al testicolo e al pene mietono comunque centinaia di vittime

Vergogna, pudore, riservatezza. Ci sono molte ragioni per cui di certe malattie non si parla volentieri.  Soprattutto se colpiscono gli uomini, in genere restii a parlare della propria salute. Figuriamoci se si tratta di patologie oncologiche che colpiscono gli organi della sfera genitale. Per contrastare questa “disinformazione” e promuovere la prevenzione del tumore della prostata, del pene e dei testicoli, la Lega Italiana Tumori (Lilt) lancia la “prima giornata nazionale prevenzione uomo”, il 14 giugno, accompagnandola  con il “Percorso Azzurro – LILT For Men”, una campagna di informazione per diffondere la cultura della prevenzione anche nella popolazione maschile.

Dati alla mano si scopre che il tumore alla prostata è la 6^ causa di morte per gli uomini in tutto il mondo, ma tendenzialmente la prima per incidenza, essendo aumentata l’aspettativa di vita e, seppure più rari, il tumore al testicolo e il carcinoma del pene mietono comunque centinaia di vittime. La prevenzione passa prima di tutto attraverso lo stile di vita, che deve essere all’insegna dell’alimentazione equilibrata, del movimento e dell’astensione dal fumo; e in secondo luogo dal non sottovalutarne i sintomi.

In ogni caso, l’informazione può fare la differenza: se gli uomini conoscono queste malattie, saranno più attenti a non assumere comportamenti che mettono a rischio la loro salute e non sottovaluteranno alcuni segnali.  “La prevenzione e la diagnosi precoce oggi guariscono oltre il 60% dei casi di cancro” afferma Francesco Schittulli, presidente Lilt nazionale. “Intensificando le campagne di sensibilizzazione potremmo arrivare ad una guaribilità già oggi superiore all’80%”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

Torna su
FoggiaToday è in caricamento